BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Android 5: punti di forza e miglioramenti convincono ma al momento troppi problemi, bug ed errori

Sono tante le caratteristiche apprezzate nel nuovo sistema operativo della società di Mountain View. Ma in parallelo si moltiplica la segnalazione di bug.




La grande novità nel mondo mobile è rappresentato dal rilascio dell'aggiornamento di sistema operativo Android 5.0 Lollipop. In maniera progressiva è iniziata la distribuzione a partire dai device della gamma Nexus. Sono tante le novità introdotte dalla società di Moutain View, molte delle quali sono abbondantemente note, ma la maggior parte viene fuori solo con l'esperienza d'uso. Il sito TuttoAndroid, specializzato nel software del robottino verde, ha elencato 15 tips in grado di rendere più efficace: utilizzare smart lock e migliorare il riconoscimento del viso, bloccare applicazione su schermo, sospendere smart lock fino allo sblocco manuale.

E ancora, risalire all'app che ha generato la notifica (stop alle notifiche spam), controllare consumo batteria dall'ultima ricarica completo, gestire interruzioni, gestire priorità, accedere ad impostazioni app da task manager, abilitare immagine avatar in quick settings e lock screen, abilitare quick settings hot spot Wi-Fi, accedere ai quick settings doppio tap in status bar, controllo rapido consumo dati, tap su etichetta quick settings, controllare impostazioni privacy Google Now, attivare sourround 5.1 su play movies, sfruttare L camera e nuove API per la fotocamera.

Non si tratta comunque di un software esente da problemi. Non è un caso che sia già in cantiere l'update correttivo Android 5.1 Lollipop. Fra i bug venuti alla luce ci sono quelli relativi alla difficoltà a visualizzare i video sulla piattaforma YouTube all'impossibilità di connettersi via Wi-Fi, dalle interruzioni nel servizio di spedizione di SMS alla falla che impedisce l'utilizzo della fotocamera, passando per i disagi che coinvolgono l'inserimento dei widget e Google Now Launcher.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il