BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni anzianità, donne, vecchiaia riforma Governo Renzi: novità interventi Poletti, Fassina, Ichino, Berlusconi, Madia, Treu,

Nuove proposte pensioni da commissario Inps Treu ed ex premier Berlusconi: sembra che la riforma pensioni sia diventato nuovo campo di campagna elettorale




Riscuote consensi il referendum di abrogazione della riforma pensioni Fornero proposto dalla Lega, che attende il parere di legittimità della Corte Costituzionale. A sostenerlo in prima fila la Cgil e Susanna Camusso che ha ribadito più volte di essere pronta a votare se si farà la prossima primavera. Ma secondo Messina dell’IdV: “E’ incredibile pensare che Susanna Camusso, segretaria del più grande sindacato italiano, per abolire la riforma pensioni Fornero debba ricorrere all’appoggio al referendum proposto dalla Lega Nord. Se vuole eliminare la peggiore riforma del mercato del lavoro che ha provocato un danno per i lavoratori proprio come Italia dei Valori vuole fare può promuovere lei stessa un referendum. Altrimenti le proponiamo noi una strada molto più breve: sostenere il ddl che Italia dei Valori ha depositato in Parlamento. La Cgil ci dia una mano per fare in modo che in Parlamento venga approvato”.

Contrario al referendum della Lega anche Pietro Ichino e Annamaria Furlan, segretario generale della Cisl, secondo cui è invece necessaria “la flessibilità in uscita. Rifare una legge pensionistica è qualcosa di un pò più complesso di dire sì o no a un referendum. Prima del referendum, il governo, invece di dare giudizi negativi sulla riforma Fornero, si decida a rimetterci le mani. Cosa aspetta il governo a riunire le parti sociali e vedere come va corretta quella legge?”.
 
Ma sembra difficile che arrivi nella Legge di Stabilità qualche correzione alla riforma pensioni attuale, lo hanno confermato le ultime dichiarazioni del ministro Boschi prima e del ministro Madia dopo che, in occasione del suo ultimo incontro con i sindacati, ha chiarito che non ci sono interventi per i pensionati attualmente allo varo del governo. Intanto Fassina, insieme a Cuperlo, come le ultime notizie riportano, hanno proposto ancora novità per i lavoratori autonomi, titolari di posizione Iva e iscritti alla gestione separata Inps, per cui chiedono l’eliminazione dell’aumento dal 27 al 33% della contribuzione.

In questo quadro, però, a far ancora sperare in una riforma pensioni Renzi più flessibile, le ultime dichiarazioni del commissario Inps Treu che indicano come, nonostante il silenzio dell’ultimo periodo del ministro del Lavoro Poletti sulle pensioni, qualcosa ancora bolle in pentola. Treu ha riproposto la possibilità di andare in pensione due anni prima rispetto ai 66 anni con il prestito pensionistico da restituire poi, com'era stato già annunciato, quando si raggiunge la pensione con i normali requisiti.

Ben consapevole dl fatto che ormai il discorso sulla Legge di stabilità si sta per chiudere, Treu parla comunque delle modifiche alle pensioni come impegno assoluto da perseguire il prossimo anno. E ribadisce ancora una volta le necessità di una maggiore flessibilità in uscita. Insieme al prestito pensionistico, potrebbero tornare in ballo anche gli altri meccanismi di uscita prima che prevedono penalizzazioni, come uscita a 62 anni di età e 35 di contributi, o uscita a quota 100 e contributivo per uomini e donne, lasciano pensare che su qualcosa di potrà ancora lavorare. Anche se, secondo le ultime notizie, tutto dovrebbe slittare al prossimo anno.

E torna ad inserirsi nel dibattito pensioni anche Silvio Berlusconi che propone “pensioni minime a mille euro per 13 mensilità, niente tasse sulla casa di vostra proprietà e niente tasse su quello che volete lasciare ai vostri figli, non dobbiamo permettere allo Stato di allungare le mani sul frutto di una vita di lavoro. Questo è quello che impegniamo a fare quando torneremo, presto, al governo” ha annunciato l’ex premier. E ha inoltre assicurato ai pensionati: “Avrete assistenza medica gratuita: odontoiatria sociale (impianti dentali gratis) e oftalmologia sociale (operazione della cataratta gratis); e infine convenienze varie: cinema al pomeriggio e treno durante la settimana gratuiti, bonus taxi e bonus acquisti, veterinario gratuito una volta al mese per i vostri amici a quattro zampe”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il