BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni anzianità, precoci, vecchiaia riforma Governo Renzi: novità più fattibili contributivo, Mini Pensioni, prestito,quota 100

Allo studio ancora modifiche pensioni per uscite anticipate e flessibili. L'anno prossimo forse il momento giusto per commissario Inps Treu




Sono stati riammessi alcuni emendamenti alla riforma pensioni nella nuova Legge di Stabilità, emendamenti proposti dalle minoranze del Pd che chiedono essenzialmente la proroga dell’opzione contributivo donna per tutto il 2015 e l’abolizione delle penalizzazioni per i precoci che vogliono lasciare il lavoro prima dei 62 anni, mentre si attendono ancora risposte anche su tassazione del Tfr in busta paga e riduzione dell’aumento della tassa sui fondi pensione. Intanto le speranze si concentrano ancora sulla possibilità di approvazione di piani di uscita anticipata cosa che, secondo le ultime notizie, dovrebbe essere difficile nella Legge di Stabilità.

Come confermato dal ministro Boschi e dal ministro Madia, non sembra che al momento siano al vaglio dell’esecutivo né piani di uscita anticipata e abbassamento dell’età pensionabile, da prestito pensionistico, ad uscita a quota 100, o con 62 anni di età e 35 di contributi con penalizzazioni, a sistema contributivo per tutti; nè aumenti per le pensioni più basse. Forse sarà il prossimo anno quello giusto, come ha annunciato il commissario Treu.

Il commissario Inps ha infatti detto che “La riforma Fornero si può migliorare. L'Inps farà proposte per l'introduzione di qualche forma di flessibilità. L'Inps è infatti impegnato a collaborare a qualche miglioramento della riforma Fornero. Sulla questione si deciderà dopo la legge di stabilità, ma secondo me dovrebbe essere uno degli impegni dell'anno prossimo”. La sua intenzione è quella di introdurre quel prestito pensionistico, già proposto dai ministri Giovannini e Poletti, per permettere al lavoratore di andare in pensione due anni prima rispetto ai 66 anni, ricevendo un anticipo della propria pensione da restituire all'Inps attraverso piccole trattenute sull'assegno pensionistico finale.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il