BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni vecchiaia, donne, anzianità riforma Governo Renzi: novità contributivo, no penalizzazioni voto oggi emendamenti Stabilità

Ultimi voti emendamenti alla Legge di Stabilità sulle pensioni oggi 26 novembre: cosa prevedono e cosa potrebbe realmente cambiare?




Proroga del sistema contributivo donna, eliminazione dei disincentivi per i lavoratori, soprattutto precoci, che vogliono lasciare il lavoro prima dei 62 anni, soluzione per i Quota 96 della scuola ma non solo:oggi, mercoledì 26 novembre, al voto nelle Commissioni gli emendamenti alla Legge di Stabilità sulle pensioni. c’è chi continua ad auspicare cambiamenti all’attuale riforma pensioni Fornero, cambiamenti che non solo sono stati richiesti da tutti, da forze politiche a sindacati, a commissario Inps Treu, ma anche Fmi e Ue, ma che sono diventati necessari per rendere più flessibile e sostenibile l’attuale sistema pensionistico italiano.

C’è, tuttavia, ancora molta incertezza. Probabilmente, nonostante cancellata qualche giorno fa, potrebbe tornare ad essere discussa l’estensione del sistema contributivo ma per tutti, vale a dire non solo prorogandolo per le donne ma estendendolo anche agli uomini, decisione che permetterebbe non solo ai lavoratori, tutti, di andare in pensione anticipata rispetto agli attuali 66 anni richiesti, ma permetterebbe al contempo la creazione di nuovi posti di lavoro per i più giovani, conseguenti al prepensionamento dei lavoratori più anziani, nonché l’accumulo di nuovi risparmi per lo Stato, che deriverebbero dai tagli applicati agli assegni pensionistici di coloro che decidono di andare in pensione prima con il calcolo della propria pensione finale con sistema contributivo e non più retributivo.

Ma non solo uscita anticipata. Come detto dal capogruppo Sel in commissione Finanze alla Camera, Giovanni Paglia, “Stiamo facendo tutto il possibile per far approvare alcuni correttivi alle pensioni già con l'attuale legge di stabilità, nonostante il parere contrario dell'esecutivo” e tra questi correttivi anche la soluzione per il caso dei Quota 96 della scuola che attendono ancora il congedo dopo quasi tre anni dal raggiungimento dei loro requisiti pensionistici.

Inoltre, Sel ha anche presentato un emendamento per reintrodurre la Web Tax e con i soldi garantire le pensioni anticipate dei ferrovieri ma in generale di lavoratori usuranti e precoci. Secondo Airaudo, primo firmatario dell’emendamento, l’introduzione della web tax potrebbe portare ad accumulare nuove risorse che potrebbero essere appunto reimpiegate per il pensionamento di quelle categorie di lavoratori che sono stati fortemente penalizzati nel loro cammino verso il pensionamento dall’entrata in vigore delle norme Fornero. In discussione, ancora, anche la revisione delle norme sui patronati: la richiesta è quella di diminuire i tagli previsti con una riforma del sistema, in generale, che prevederebbe la riduzione dei patronati stessi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il