BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Imu terreni agricoli e non 2014: pagamento e scadenza dicembre 2014. Calcolo, regole seppur manca decreto ufficiale e database

Atteso a giorni il nuovo decreto del Mef che fissa modalità e regole di pagamento Imu 2014 anche sui terreni: cosa cambia




Dovrebbe finalmente arrivare questa settimana il nuovo decreto del Mef che riporterà modalità, regole ed istruzioni per il pagamento Imu 2014 anche sui terreni, tutti i terreni, anche quelli agricoli che finora non hanno mai pagato l’imposta. Manca, nel frattempo, un database ufficiale aggiornato con dati e aliquote ufficiali relative ai terreni di moltissime città italiane. Per consultare comunque la lista dei comuni che dovranno pagare basta consultare il sito Istat, www.istat.it. Non tutti i terreni infatti, nonostante la nuova regola,dovranno pagare l’Imu.

Alcuni continueranno infatti ad essere esenti dal pagamento e sono solo i terreni ubicati in Comuni che si trovano sopra i 600 metri dal livello del mare. Solo su questi terreni non varrà applicata l’Imu 2014. Tutti gli altri pagheranno, in particolare, per i terreni situati nei Comuni tra 281 e 600 metri di altitudine, varrà l’esenzione solo per coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali, mentre per i Comuni che si trovano ad un livello di altitudine inferiore a 281 metri non è prevista alcuna esenzione.

Tra i Comuni dove si pagherà interamente l'Imu sui terreni a dicembre, figurano per esempio Bologna, Trieste, Roma, Palermo, Messina, dove parte del territorio comunale è oggi classificata come montana e in cui finora l’Imu sui terreni non veniva versata da nessuno.

Per calcolare l’Imu sui terreni si parte dalla base imponibile che si ottiene applicando al reddito dominicale, che si trova in catasto, rivalutato del 25%, il coefficiente di 130, che scende a 110 per i coltivatori diretti e gli iap (imprenditori agricoli professionali). Al risultato ottenuto bisogna applicare l’aliquota Imu sui terreni che è fissa dello 0,76%

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il