BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni Governo Renzi riforma ultime notizie: contributivo, presitito, quota 100 posso passare pur Ministero Economia contrario

Sistemi di uscita anticipata a costo zero da tempo proposti e in discussione potrebbero ancora passare nonostante pareri contrari: la situazione




Uscita anticipata con prestito pensionistico, come ribadito dal commissario Inps Treu, o uscita a quota 100 o a 62 anni di età e 35 di contributi, con penalizzazioni o incentivi a seconda che si decida di uscire prima o dopo rispetto alla soglia dei 66 anni oggi richiesta, o estensione del sistema contributivo per tutti, uomini e donne, sono misure di modifica alla riforma pensioni di cui si discute da mesi, che si cerca di far approvare da fin troppo tempo ma che ancora non trovano spazio di discussione reale, ostacolate, seppur a costo zero, da Ragioneria di Stato e dal ministro dell’Economia Padoan che si dichiara da tempo ormai contrario all’abbassamento dell’età necessaria per accedere alla pensione.

Eppure si è tornati a pensare che si tratti di soluzioni che possono passare perchè non solo perché sono a costo zero e capaci di far risparmiare Stato e Inps, ma anche perchè il premier Rnzi potrebbe cedere qualcosa dopo la difficile situazione emersa con le elezioni regionali di Emilia Romagna e Calabria, dove, nonostante la vittoria dei candidati del Pd, si è registrato un altissimo astensionismo, segno del calo di fiducia che si sta registrando tra i cittadini italiani nei confronti del governo Renzi e dell’operato finora portato avanti.

E il consenso che sta riscuotendo il referendum indetto dalla Lega che chiede la totale cancellazione della riforma pensioni Fornero, nono solo da parte dei partiti politici ma anche dei sindacati, rappresenta un altro segnale che evidentemente qualcosa dovrebbe essere modificato. A sostegno dei cambiamenti eventuali che potrebbero arrivare anche Forza Italia.

Del resto, è stato lo stesso Silvio Berlusconi qualche giorno fa ad intervenire di nuovo sulle pensioni e sulle modifiche che potrebbero essere necessarie per migliorare il nostro sistema previdenziale. Ma del resto ci sono ancora emendamenti alla Legge di Stabilità tra cui quelo che chiede la proroga dell’opzione contributivo donna che, se ci fosse effettivamente la volontà, potrebbe essere allargata anche agli uomini.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il