BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Sistri, proroga 2015: voto alla Camera tra oggi venerdì e domenica per emendamento. Iter approvazione ancora lungo

Atteso nuovo voto su proroga sanzioni Sistri 2015 ma molti operatori chiedono una sua definitiva sostituzione con altro sistema di controllo




Dovrebbero slittare di un altro anno le sanzioni del Sistri (sistema di tracciabilità elettronico dei rifiuti), previste a partire dal primo gennaio 2015, questo per lo meno quanto previsto da un emendamento presentato alla Legge di Stabilità ma per cui si pensa l'iter di discussione ed eventuale approvazione sarà decisamente ancora lungo. Ci vorrà dunque del tempo per la decisione finale, che implicherà, come prevedibile, i relativi problemi di organizzazione dei lavori, visto che si dovrebbe arrivare a sapere se sarà, o meno, in vigore da a gennaio l'obbligo ma solo sotto Natale.

L’emendamento ha ottenuto il via libera dalla Camera dei deputati e attende ora il via libera anche da parte del Senato per la conferma ufficiale del nuovo rinvio sulle sanzioni. La presentazione dell’emendamento è stata accolta con favore dagli industriali, che sin dalla prima presentazione del Sistri hanno chiesto, più volte, al governo di sostituire questo sistema di controllo, che ha sempre creato difficoltà e problemi, con un altro meccanismo di smaltimento di rifiuti pericolosi.

Proprio a causa dei diversi problemi riscontrati e lamentati da molti operatori del settore, il governo aveva stabilito già un primo rinvio nello scorso mese di marzo. Ora si attende nuovo slittamento ma in realtà la richiesta è quella di superare del tutto l’operatività di questo sistema.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il