BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Maturità 2015: materie, seconda prova liceo scientifico, linguistico, istituti tecnici, periti circolare Miur ufficiale

Ecco il quadro completo delle prove d'esame della maturità. Fra le nuove materie ci sono Musica, Danza, Design e Scienze naturali.




Fissate le materie della seconda prova degli esami di maturità. Per prima cosa le date: si comincia il 17 giugno con la prima prova scritta di italiano e si prosegue il giorno successivo con la seconda prova di indirizzo. Fra le materie che faranno il loro debutto ci saranno Musica, Danza, Design e Scienze naturali. Al liceo scientifico la seconda prova potrà essere sulle materie Matematica e Fisica. Nell'opzione scienze applicate si aggiunge Scienze Naturali. Per il liceo classico ci saranno Latino e Greco ovvero la traduzione di una versione da una delle due lingue all'italiano.

Modifiche più significative al liceo linguistico: non sarà più lo studente a scegliere la lingua della seconda prova, ma spetterà al Ministero dell'Istruzione. L'esame si declinerà in due fasi: prima analisi e comprensione testuale, poi elaborazione di un testo narrativo, descrittivo o argomentativo. Negli istituti tecnici e professionali ci saranno anche le Lingue e i maturandi possono far valere le competenze maturate in eventuali stage ed esperienze di lavoro.

Nel liceo delle scienze umane opzione economico sociale previste Diritto ed economia politica e Scienze Umane (Sociologia, Metodologia della ricerca). Nel liceo artistico discipline pittoriche e discipline plastiche e scultoree per l'indirizzo Arti Figurative; discipline progettuali architettura e ambiente per l'indirizzo Architettura e Ambiente; discipline progettuali design per l'indirizzo Design; discipline audiovisive e multimediali per l'indirizzo Audiovisivo e Multimediale; discipline grafiche per l'indirizzo Grafica; discipline progettuali scenografiche per l'indirizzo Scenografia.

La novità del 2015 è rappresentata dai licei musicali e coreutici. La seconda prova, declinata in due parti, verterà su Teoria, Analisi e Composizione della Musica o Tecnologie Musicali. La prima parte può riguardare l'analisi di una composizione o la composizione di un brano, la realizzazione e descrizione di un percorso digitale del suono o la progettazione di un'applicazione musicale. La seconda nella prova di strumento.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il