BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni Governo Renzi riforma ultime notizie: contributivo, penalizzazioni, quota 100, prestito emendamenti approvati e bocciati

Da oggi la Legge di Stabilità alla Camera: quali gli emendamenti approvati e quali quelli cancellati sulle pensioni. Cosa prevedono




Approda oggi, giovedì 27 dicembre, alla Camera la Legge di Stabilità e sono diversi gli emendamenti finora approvati, cancellati, riammessi. E deludono le decisioni sulle pensioni. Non sono buone infatti le novità previste: sono stati cancellati gli emendamenti che chiedevano soluzioni per il pensionamento dei Quota 96 della scuola; nulla nemmeno su proroga sistema contributivo, che avrebbe potuto rappresentare un’ottima soluzione di uscita anticipata tanto per i lavoratori, quanto per i risparmi che sarebbero stati assicurati per gli assegni ridotti calcolati con sistema appunto contributivo e non retributivo.

Delusione anche per esodati, e ferrovieri. Passa, invece, l'emendamento che prevede l’abolizione delle penalizzazioni per i precoci che vogliono andare in pensione anticipata prima dei 62 anni se hanno raggiunto l’età contributiva richiesta; via libera anche all'emendamento per la revisione delle pensioni dei lavoratori esposti all'amianto; e a quello sul tetto alle pensioni d'oro.

Secondo le ultime notizie, dunque, la pensione degli alti funzionari non potrà superare l’80% dell’ultimo stipendio, cancellando così la possibilità di cumulo che ha permesso a molti di arrivare a percepire assegni pensionistici decisamente importanti. Il tetto sarà applicato a tutti i trattamenti pensionistici, anche ‘quelli già liquidati ma a decorrere dal 2015’.

La proposta sul tetto alle pensioni d'oro, approvata durante l'esame della Legge di stabilità, è il risultato di un compromesso all'interno del governo. La proposta originaria era, infatti, retroattiva e avrebbe potuto dar vita a diversi ricorsi in quanto incostituzionale perché avrebbe toccato i diritti acquisiti.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il