BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Imu terreni agricoli e non 2014: decreto ufficiali manca e ancora problemi. Tra soluzioni proroga saldo nel 2015 e ora acconto

Imu 2014 da pagare anche sui terreni agricoli: ancora caos e attesa decreto Mef e governo pensa a conto provvisorio per dicembre. Cosa fare




Il prossimo 16 dicembre, come ormai noto, si pagano i saldo di Imu e Tasi 2014 ma con alcune novità da considerare. Se infatti finora sono sempre stati esenti dal pagamento Imu prime case e terreni agricoli, dal prossimo dicembre l’Imu si paga anche su tutti i terreni, compresi quelli agricoli, anche se si attende ancora il decreto ufficiale del Mef che ne dovrà stabilire le nuove regole da seguire. Si attende ancora così come si attende l’aggiornamento dei database, motivo per cui in tanti Comuni stanno già arrivando richieste di proroga a causa dei tempi che saranno chiaramente stretti.

Considerando il caos che regna per il pagamento Imu sui terreni agricoli 2014, la soluzione al vaglio del governo sarebbe quella di far pagare entro il 16 dicembre un conto ‘provvisorio’ che dovrebbe poi essere sottoposto a conguaglio il prossimo anno, quando si avranno informazioni più preciso in merito. Significa, cioè che si pagherebbe a dicembre una somma provvisoria che potrebbe essere integrata l’anno prossimo.

Resta comunque fissata l’esenzione di pagamento Imu per i terreni che si trovano a 600 metri sul livello, mentre per i terreni situazioni in Comuni di altitudine compresa fra i 281 e i 600 metri è prevista l'esenzione solo per i terreni dei coltivatori diretti iscritti alla previdenza agricola e degli imprenditori agricoli professionali. Per tutti gli altri bisognerà procedere al regolare pagamento dell’imposta.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il