BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Quota 96: ultime notizie, ultimissime e novità oggi 2 martedì Dicembre 2014

Ancora aperto il caso dei Quota 96 della scuola ma si attende nuova risposta all’odg approvato alla Camera per capire cosa potrà ancora accadere




Cancellati gli emendamenti presentati per la soluzione pensione per i Quota 96 della scuola, ieri, in occasione del voto sulla Legge di Stabilità, la Camera ha approvato un odg che impegna il governo a risolvere la questione dei Quota 96 della scuola. Secondo quanto previsto, il governo dovrà trasmettere al Parlamento una relazione contenente la verifica del numero effettivo dei quota 96 della scuola e presentare una soluzione con il primo provvedimento di natura legislativa possibile per il pensionamento di coloro che hanno maturato i requisiti pensionistici entro l'anno scolastico 2011-2012.

Così come gli emendamenti presentati, anche l’odg è stato promosso da Sel, che ha precisato come il governo dovrà dare un numero preciso degli interessati al caso dei Quota 96 considerando che si sarebbe ridotta la platea dei 4mila visto che nel frattempo, per naturalezza delle cose, alcuni sono già andati in pensione.

La nuova richiesta è arrivata per mancanza di provvedimenti nella Legge di Stabilità per i lavoratori della scuola bloccati a lavoro, che stanno ‘scontando’ un grave errore di formulazione della riforma pensioni Fornero che non ha considerato, come più volte spiegato, la specificità del comparto scuola. La speranza, dunque, potrebbe riaccendersi per coloro che sperano di lasciare presto il lavoro, anche se è grande la platea dei disillusi che spesso si sono ritrovati ad una passo da una soluzione mai arrivata.

“La mancata soluzione per il pensionamento degli insegnanti della Quota 96 scuola nella Legge di Stabilità 2015 resta una ferita aperta tra il governo e questa Commissione”, ha detto il presidente della commissione Bilancio e Finanze della Camera dei Deputati, Francesco Boccia, che ha ricordato come la Commissione da lui presieduta “ha già affrontato il problema in passato, non ottenendo però la bollinatura delle coperture necessarie dalla Ragioneria generale dello Stato. Resto dell’avviso che il problema Quota 96 scuola non è tecnico, ma è politico”.

E proprio la mancanza di fiducia nei confronti di un’azione reale da parte del governo, spinge molti interessati di Quota 96 a fare ricorso ai Tribunali, soprattutto dopo il precedente della sentenza di quello di Salerno che ha permesso il pensionamento immediato a 42 docenti, nonché alla Corte Costituzionale

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il