Affittare il proprio nickname internet a pagamento ad agenzie pubblicitarie online

Ora c'è chi guadagna affittando alla 5SAI, agenzia pubblicitaria di Pechino, nientemeno che il proprio nickname. O, meglio, una parte di esso.



Il web-advertising, quanto a nuove invenzioni, ogni giorno butta più in là i confini del business: la novità arriva dalla Cina, dove ora c'è chi guadagna affittando alla 5SAI, agenzia pubblicitaria di Pechino, nientemeno che il proprio nickname. O, meglio, una parte di esso.

Aggiungendo un breve annuncio della società cinese al nick utilizzato nel circuito Msn o nel Windows Messenger, eventualmente corredato da un indirizzo-web, l'azienda monitora accuratamente il tempo passato alla messaggeria istantanea (quindi il tempo per cui l'annuncio pubblicitario rimane visibile in rete) e in base al suo ammontare gratifica il sottoscrittore di una maggiore o minore serie di punti, che potranno quindi essere convertiti in contanti o in beni e servizi forniti dalla compagnia reclamizzata.

di Paolo Marcenaro


Un tipico annuncio di questo tipo può essere: "viaggia in treno o affitta casa_xyz.com"; la 5SAI è convinta che questo approccio colmi un grande gap nel mondo della pubblicità online, godendo inoltre del fatto che gli annunci saranno associati alle persone che li mettono in coda ai nick (parenti, amici, colleghi), senza la diffidenza che un annuncio anonimo su una pagina web potrebbe suscitare.

La società asserisce di avere già elargito punti per un totale di 3 milioni e 800 mila dollari Usa che vengono rimborsati dalle aziende beneficiarie della inusuale promozione tramite 99Bill.com, un servizio di trasferimento valuta simile a PayPal.
Ovviamente ci sono delle regole da rispettare, i volontari devono essere presenti nelle liste contatti di almeno 50 persone per venire accettati, devono garantire una presenza online di almeno tre ore fra le 6 mattutine e le 9 di sera e devono accettare di venire monitorati dal 'bot' della compagnia affinchè i loro 'crediti' siano registrati. Coloro che a questo punto stiano già covando sogni di ricchezza vanno avvertiti; al momento l'iniziativa è unicamente mirata al mercato interno cinese, con tariffe che raggiungono un microscopico 0.06 centesimi di dollaro per ora (non solo, ma bisogna anche cambiare annuncio più volte al giorno per guadagnarseli!), o aziende che offrono quale agognata ricompensa una trapunta degli ultimi mondiali di calcio.


Per quanto non si preveda una immediata espansione di questo modello di business ad altri mercati esso è sicuramente notevole per l'approccio inusuale e creativo a un campo, quello del web-advertising, che ogni giorno muove quantità di denaro tali da fare sfigurare le più quotate piazze finianziarie mondiali.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il