BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Imu terreni agricoli e non: calcolo e istruzioni decreto ufficiale seppur proroga sembra davvero in arrivo

Pubblicati decreto ed elenco comuni italiani sul sito Istat in cui si pagherà l’Imu il 16 dicembre anche sui terreni agricoli: le novità




AGGIORNAMENTO: Importanti novità e ultime ( o meglio dire ultimissime notizie quasi in tempo reale mentre scriviamo) su Imu terreni agricoli e non 2014. Sembra, infatti, che dopo il decreto ufficiale del 2 Dicembre, il Governo, pressato da associazioni, opposizioni e una forte parte dello stesso Pd, abbiamo deciso la proroga a Giugno della tassa sui terreni per definire meglio anche regole e detrazioni. In questi giorni, la conferma ufficiale, nero e su bianco, dovrebbe arrivare, salvo diverse indicazioni del MEF

Arrivano novità sul pagamento Imu 2014 dei terreni agricoli, e non, e la novità importante è la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto interministeriale che definisce le esenzioni Imu sui terreni agricoli. Secondo quanto previsto, l’esenzione totale dall’Imu varrà, come già annunciato, solo per i Comuni con altitudine superiore ai 600 metri sui livelli del mare, mentre per quelli situati tra un’altitudine tra i 281 e i 600 metri l’esenzione vale solo per i coltivatori diretti iscritti alla previdenza agricola e gli imprenditori agricoli professionali.

Il decreto precisa che il requisito deve essere verificato tenendo conto dell’altezza riportata nella colonna ‘Altitudine del centro (metri)’ nella pagina del comune che si trova nell'Elenco dei comuni italiani, pubblicato sul sito dell’Istat.

Secondo quanto riporta ancora il decreto, per i terreni di proprietà di coltivatori e imprenditori che non sono esenti in riferimento all'altezza, valgono le esenzioni per reddito. I terreni sono soggetti all'Imu solo se di valore oltre i 6.000 euro e prevedono le seguenti riduzioni: del 70% tra 6.000 e 15.500 euro; del 50% tra 15.500 e 25.500 euro; del 25% tra 25.500 e 32.000 euro. Superara questa soglia non sarà prevista alcuna esenzione.

L’elenco dei comuni italiani è disponibile sul sito Istat e il Mef ha pubblicato online (http://www.finanze.gov.it/export/download/Fiscalita-locale/Decreto_esenzione_terreni_montani_28_novembre2014.pdf) anche il testo del decreto. Come riportato sul comunicato, i contribuenti che sono tenuti al pagamento Imu 2014 sulla base di nuovo decreto dovranno versare quanto dovuto in un’unica rata entro il prossimo 16 dicembre.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il