BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni Governo Renzi riforma ultime notizie: per privati e statali continuano differenze modifiche e trattamenti nuovi

Non solo precoci e donne: nuova possibilità di prepensionamento anche per i dipendenti statali in esubero. L’effetto della riforma Delrio




Arrivano le prime modifiche alla riforma pensioni Fornero ma non per tutti. Arrivano per i precoci, per cui vengono abolite le penalizzazioni oggi vigenti per chi decide di andare in pensione prima dei 62 anni; arrivano per i lavoratori che hanno lavorato esposti all’amianto; e, forse, anche per i dipendenti statali in esubero. Dopo il primo via libera alla Camera, infatti, il governo  potrebbe presentare in Senato un emendamento per il pensionamento con le vecchie regole previdenziali per il personale delle Province in soprannumero, fino al 2018.

Si tratta di una novità che consentirebbe ai dipendenti delle province in esubero di andare in pensione anticipata, questo per effetto della Riforma Delrio che ha causato esuberi del 50% del personale nelle province normali e il 30% di quello impiegato nelle province che stanno diventando Città Metropolitane. Per evitare nuovi casi, il governo ha dunque deciso di proporre una soluzione per permettere l’uscita anticipata al personale in esubero fino al 2018. E toccherà agli enti stessi comunicare coloro che potrebbero beneficiare di questa novità.

Una volta definita la platea di coloro che andranno in prepensionamento, gli altri lavoratori in soprannumero saranno ricollocati in altri enti, a Regioni e Comuni per arrivare anche ad uffici giudiziari o amministrazioni dello Stato, come enti pubblici non economici o anche università.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il