BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tasi, Imu 2014: calcolo e compilazione F24, bollettino postale online seconda rata e saldo dicembre in automatico

Ci sono ancora due settimane di tempo per procedere con il pagamento ed eventualmente con il calcolo della Tasi e dell'Imu. Attenzione alle possibili variazioni di aliquote.




Si torna di nuovo a parlare di Tasi e Imu 2014 per via della scadenza del 16 dicembre per il pagamento della seconda rata. Pagare il saldo Imu non sarà affatto scontato poiché non è detto che l'importo da versare sia lo stesso dell'acconto di giugno. Per scoprirlo occorre verificare l'aliquota applicata dall'amministrazione comunale di appartenenza. Se non ci sono state variazione allora occorre replicare quanto già fatto, altrimenti mano di nuovo alla calcolatrice. Per semplificare la procedura, abbiamo messo a disposizione in questa pagina un simulatore online. Raccomandiamo però di fare controlli incrociati.

Si ricorda che l'Imu è dovuta dal possessore di abitazioni di lusso e seconda case, escluse le abitazioni principali. La Tasi è la tassa sui servizi indivisibili a carico sia del possessore che dell'utilizzatore dell'immobile. I codici tributo da utilizzare per l'Imu sono 3912 per abitazione principale e pertinenze (solo categorie catastali A1, A8 e A9), 3914 per terreni, 3916 per aree fabbricabili, 3918 per altri fabbricati, 3925 per immobili a uso produttivo, gruppo catastale D, allo Stato, 3930 per immobili a uso produttivo, gruppo catastale D, al Comune. Quelli della Tasi sono 3958 su abitazione principale e pertinenze, 3959 su fabbricati rurali strumentali, 3960 su aree fabbricabili, 3961 su altri fabbricati.

Per il pagamento della Tasi ci sono due possibilità. La prima è l'utilizzo del modello F24 da presentare a uno sportello bancario o postale solo se l'importo da versare è inferiore a 1.000 euro. In caso contrario occorre procedere per via telematica. Altrimenti è possibile compilare il bollettino postale, presente in qualunque ufficio: è sufficiente che sia intestato a "Pagamento Tasi" e che venga inserito il numero di conto corrente 1017381649, qualunque sia il comune da cui si sta effettuando il versamento. Nel caso di compensazioni con altri crediti fiscali o contributivi è necessario utilizzare il modello F24.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il