BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tasi, Imu 2014: Torino, Bari, Firenze calcolo aliquote e detrazioni saldo prima casa, terreni agricoli e non, seconda casa

Calcolo e nuove aliquote Imu e Tasi 2014: quanto si paga a dicembre? Scadenza di versamento il 16. Come effettuare il pagamento?




E’ stato finalmente pubblicato il decreto del Mef, accompagnato dall’elenco dei comuni italiani disponibile sul sito dell’Istat, che stabilisce le regole di pagamento Imu 2014 per i terreni agricoli. Si avvicina infatti il termine di pagamento del saldo sia dell’Imu che della Tasi 2014 e la novità di dicembre, annunciata qualche settimana fa, era proprio quella che interessava il pagamento Imu per i terreni, finora sempre esclusi da questa imposta così come le abitazioni principali, che ne sono ancora esenti. A differenza dell’Imu, invece, pagano la Tasi tutti gli immobili, comprese le abitazioni principali e relative pertinenze.

L’Imu si paga dunque su prime case, ma solo se di lusso, seconde case, terreni, quelli agricoli compresi, e tutti gli altri immobili commerciali e pagano esclusivamente i proprietari; la Tasi invece si paga su tutti gli immobili e deve essere versata sia da proprietari che da inquilini, in base alla percentuale (compresa gra il 10 e il 30%) stabilita da ogni singolo Comune di residenza.

Il saldo del 16 dicembre si pagherà in tutte le città italiane, da Milano, a Firenze, Torino, Roma, Bologna, Bari, dove sono già stati versati gli acconti di giugno, ed anche ad ottobre per la Tasi. E nel caso in cui non si fosse versato alcun acconto Tasi, la nuova imposta sui servizi indivisibili comunali sarà pagata in un’unica soluzione sull’aliquota dell’1 per mille tra circa due settimane.

Prima di procedere al pagamento dei saldi, è bene consultare nuovamente le delibere dei propri Comuni di residenza per vedere se le aliquote di pagamento sono state modificate. Se così fosse, bisognerebbe effettuare nuovamente il calcolo sulla base delle nuove aliquote 2014 che potrebbe dare una somma decisamente superiore rispetto a quanto versato in acconto.

Per procedere al nuovo calcolo di dicembre delle imposte sulla casa si può usare il simulatore online http://www.webmasterpoint.org/servizio/calcolo-iuc-imu-tasi-tari/prima-casa/ che permette, in pochi secondi, di verificare quanto versare di Imu e di Tasi. Una volta effettuato il calcolo, e sottratte le eventuali detrazioni previste da ogni Comune, si potrà procedere al pagamento, o con bollettino postale o con modello F24.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il