BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni uomini e donne Governo Renzi: riforma domande accolte provvisoriamente contributivo dopo INPS circolare ufficiale

Arriva la circolare ufficiale Inps per la proroga dell’opzione donna fino al 31 dicembre 2015: potranno andare in pensione prima ancora solo le lavoratrici. Esclusi gli uomini




L’Inps approva la proroga dell’opzione contributivo donna e le novità annunciano l’arrivo della circolare ufficiale che conferma tale provvedimento. Ma le ultime notizie non sono poi così positive visto che per poter ufficialmente procedere a dare la possibilità alle donne di uscita anticipata fino al 31 dicembre 2015 bisognerà comunque aspettare il parere di Mef e Ragioneria di Stato, giacchè la proroga di questo sistema richiederà comunque eventuali risorse.

Sono stati comunque riaperti i termini di presentazione delle domande per la pensione anticipata con l’opzione donna per le lavoratrici dipendenti che hanno raggiunto i 57 anni e tre mesi di età e le autonome che hanno 58 anni purchè abbiano maturato in entrambe i casi i 35 anni di contributi. La circolare diffusa dall’Inps prevede che ‘Eventuali domande di pensione di anzianità in regime sperimentale presentate dalle lavoratrici che perfezionano i prescritti requisiti anagrafici e contributivi entro il 31 dicembre 2015, ancorché la decorrenza della pensione si collochi oltre la medesima data, non devono essere respinte ma tenute in apposita evidenza’.

Ciò significa che le donne lavoratrici che hanno almeno 35 anni di contributi potranno andare in pensione prima purchè accettino di percepire l’assegno pensionistico finale calcolato esclusivamente con sistema contributivo che ridurrà la pensione di circa il 20%. La novità sarà in vigore ancora una volta solo e soltanto per le donne lavoratrici e ne saranno esclusi ancora una volta gli uomini, per cui era stato richiesto un allargamento di questo sistema di uscita anticipata, che avrebbe consentito allo Stato anche ulteriori risparmi derivanti dai tagli degli assegni pensionistici finali.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il