BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Imu terreni agricoli e non 2014: proroga 26 Gennaio 2015 si cambia ancora, no Giugno.Non ufficiale ancora.Immobli rurali si pagano

Come calcolare e pagare l’Imu sui terreni agricoli. La tassa si paga anche sugli immobili rurali strumentali. Novità e modalità di pagamento




AGGIORNAMENTO:  Novità e ultime notizie per quanto riguarda la proroga dell'imu dei terreni agricoli 2014. La proroga non è ancora ufficiale, ma è già scontro sulla data. La Ragioneria di Stato, indicando e spiegando ragioni e motivi legati all'unione europea, ha spiegato che non si può pagare a Giugno, ma solo entro Gennaio, quindi, probabilmente, il 26 Gennaio. C'è anche scontro per quanto riguarda le regole e le esenzioni

Il prossimo 16 dicembre dovranno presentarsi all’appuntamento con il pagamento del saldo Imu 2014 non solo i proprietari di prime case di lusso, seconde abitazioni, e tutti gli immobili commerciali, ma anche di terreni, compresi quelli agricoli, e degli immobili rurali strumentali, tipologie di immobili, queste ultime, che finora sono sempre state esenti dal pagamento dell’Imu. Via libera, dunque, al versamento della tassa sui fabbricati rurali strumentali all’agricoltura, utilizzati per la produzione agricola, come previsto dall’ art. 9 comma 3-bis del DL 133/94, e che comprendono i fabbricati adibiti alla conservazione dei prodotti, all’allevamento, alle attività di agriturismo o all’abitazione dei dipendenti dell’azienda agricola purché siano assunti per più di 100 giorni all’anno.

Per questa tipologia di immobili l’Imu era stata abolita nel 2013 . Stangata in arrivo anche per i terreni agricoli, i cui criteri di calcolo e pagamento sono stati definiti dal nuovo decreto del Mef, pubblicato ieri, e che stabilisce che gli unici terreni che continueranno a non pagare l’Imu saranno quelli che si trovano in Comuni oltre i 600 metri di altitudine. La lista dei Comuni si può consultare nell’Elenco dei comuni italiani sul sito Istat.

I terreni che, invece, si trovano in Comuni ad un’altitudine compresa fra 281 e 600 metri saranno soggetti ad una esenzione parziale, mentre non sarà prevista alcuna agevolazione per i terreni in Comuni al di sotto dei 281 metri. Non rientrano nelle disposizioni del decreto del Mef i terreni di Comuni della provincia autonoma di Bolzano, che ha introdotto l’Imu, l’imposta municipale immobiliare, al posto dell’Imu.

Il calcolo Imu sui terreni agricoli, parte dalla base imponibile che considera il reddito dominicale risultante in catasto, rivalutato del 25%, cui deve essere applicato un moltiplicatore di 75. Calcolata la base imponibile, bisognerà applicare l’aliquota, che è fissa del 7,6 per mille, e quindi procedere al pagamento dell’intera somma in un’unica soluzione il 16 dicembre con bollettino postale o tramite modello F24.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il