BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Imu terreni agricoli e non 2014: proroga 2015, cambia ancora con nuove indicazioni Mef. E' scontro su data e regole

Si paga il 16 dicembre anche l’Imu sui terreni agricoli ma associazioni e sindacati sono già sul piede di guerra: le novità del decreto Mef e problemi




AGGIORNAMENTO:  Novità e ultime notizie per quanto riguarda la proroga dell'imu dei terreni agricoli 2014. La proroga non è ancora ufficiale, ma è già scontro sulla data. La Ragioneria di Stato, indicando e spiegando ragioni e motivi legati all'unione europea, ha spiegato che non si può pagare a Giugno, ma solo entro Gennaio, quindi, probabilmente, il 26 Gennaio. C'è anche scontro per quanto riguarda le regole e le esenzioni

E’ stato pubblicato il decreto del Mef che stabilisce regole e modalità di pagamento Imu sui terreni agricoli e che determina che gli unici terreni che continueranno ad essere esenti dal versamento di questa imposta saranno solo quelli situati in Comuni che si trovano oltre i 600 metri di altitudine. Il decreto prevede poi esenzioni parziali per i terreni in Comuni che si trovano tra i 281 e i 600 metri di altitudine, mentre tutti gli altri saranno chiamati al regolare pagamento della tassa tra circa due settimane.

Pagano infatti l’Imu, interamente per il 2014 e in un’unica soluzione, i proprietari terrieri il 16 dicembre esattamente come tutti i proprietari degli altri immobili che pagheranno i saldi sia di Imu che di Tasi. L’elenco dei Comuni sono riportati ne ‘L’Elenco dei comuni italiani’ disponibile sul sito Istat e che permette di conoscere se e quando pagare l’Imu sui terreni. Fuori dalle disposizioni del nuovo decreto del Mef i terreni dei Comuni della provincia autonoma di Bolzano, che ha introdotto l’Imu, l’imposta municipale immobiliare, al posto dell’Imu.

Associazioni e sindacati sono però già sul piede sul guerra, pronti ad opporsi al pagamento Imu sui terreni agricoli che rappresenterebbe una nuova batosta per i proprietari terrieri. Lo scontro sul pagamento imu si terreni dipende anche dal poco tempo a disposizione per calcolo e versamento della tassa che segue il ritardo con cui è arrivata la nuova disposizione. Contraria all’introduzione dell’Imu per i terreni agricoli anche la Lega.

E c'è chi ne chiede una proroga e chi la nuova cancellazione totale del pagamento dell'imposta. Gran parte dell’imposta Imu di 350 milioni, dunque, ricadrebbe sugli agricoltori, con importi in molti casi di alcune migliaia di euro, che in sole 2 settimane dovrebbero calcolare l’imposta e versarla.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il