Legge Stabilitā: pensioni, riforma, Isee 2015, bonus bebč, Tfr Anticipato. Discussioni e modifiche in arrivo in Senato

Dopo il primo voto alla Camera la Legge di stabilitā passa al Senato: atteso voto e ulteriori modifiche alle misure previste. Cosa aspettarsi?

Legge Stabilitā: pensioni, riforma, Isee



Continua in Senato la discussione sulle misure contenute nella nuova Legge di stabilità e restano aperte alcune questioni ancora da definire, dalle pensioni, al nuovo regime dei minimi per le partite Iva. Si attendono, inoltre, novità su tassazione TFR e fondi pensione, Local Tax e capitolo importante quello che riguarda lo sconto Irap sul costo del lavoro per le assunzioni a tempo indeterminato. Tra le misure già confermate il bonus di 80 euro in busta paga per i dipendenti pubblici che diventa un credito d’imposta; le novità per il calcolo Isee (indicatore della situazione economica equivalente) dal 2015, che prenderà in considerazione i movimenti che certificano la giacenza media dei conti correnti e non più solo il saldo finale e darà meno possibilità ai contribuenti di auto certificazione.

Passando al capitolo pensioni, è stato definito un tetto alle pensioni d’oro, che non potranno superare l’importo risultante dal calcolo retributivo (l’80% dell’ultimo stipendio); per i lavoratori che vanno in pensione anticipata prima dei 62 anni avendo maturato l’anzianità contributiva, vengono invece cancellate le penalizzazioni attualmente previste dalla riforma pensioni Fornero; mentre dovrebbe saltare l’aumento dal 20 al 26% dell’aliquota di tassazione per le casse dei professionisti.

Confermato l’arrivo del nuovo  bonus bebè 2015 per i nuclei familiari fino 25 mila euro di Isee, che raddoppia sotto quota 7mila e arriva anche un buono acquisto di mille euro per le mamme con almeno quattro figli e un reddito Isee inferiore a 8500 euro; confermato il blocco degli stipendi per gli statali nel 2015, ad eccezione solo di militari e forze dell’ordine; confermato l’ecobonus al 65% per tutto il 2015 non solo per l’efficienza energetica ma anche per gli interventi di consolidamento antisismico degli edifici.
 

Ti č piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il