BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Imu terreni agricoli non 2014: incerta proroga 2015 Gennaio o Giugno e quali regole modificate.

Pagamento Imu 2014 valido anche per i terreni agricoli. Arrivato decreto ufficiale del Mef ma prorogabile proroga di versamento al prossimo mese di giugno




AGGIORNAMENTO: Novità e ultime notizie importanti riguardo la proroga sull'imu dei terreni agricoli e non 2014 che ancora non cè stata ufficialmente. Ora, si pensa di cambiare data a Gennaio e le regole. Nuove discussioni viste in questo articolo al seguente link diretto

L’Imu 2014 si paga il 16 dicembre, per la seconda rata, anche sui terreni agricoli. E’ stato pubblicato il decreto ufficiale del Mef che stabilisce le modalità di calcolo e pagamento dell’imposta anche per questo tipo di immobili che finora sono sempre stati esclusi dal pagamento Imu. Secondo il nuovo decreto le uniche esenzioni quest’anno riguarderanno i terreni che si trovano in Comuni ubicati ad un’altezza superiore a 600 metri di altitudine, per quelli situati in comuni tra i 281 e i 600 metri saranno invece previste esenzioni parziali. La lista dei Comuni, con relative altitudini, si può consultare nell’Elenco dei comuni italiani disponibile sul sito Istat.

Nei Comuni che si trovano al di sotto dei 281 metri, il pagamento Imu sarà invece obbligatorio per tutti senza alcuna esenzione o detrazione. Le disposizioni previste dal nuovo decreto valgono per tutto il territorio nazionale, ad esclusione dei comuni della provincia autonoma di Bolzano, che ha introdotto l’IMI, l’imposta municipale immobiliare, al posto dell’Imu, e che applicherà dunque regole proprie in materia di pagamenti delle imposte.

L’Imu sui terreni agricoli, si calcola partendo dal reddito dominicale risultante in catasto, rivalutato del 25%, cui deve essere applicato un moltiplicatore di 75, nuovo rispetto a quello di 135, e di 110 per i coltivatori diretti e gli imprenditori agricoli professionali. Al risultato che si ottiene deve essere applicata l’aliquota che è del 7,6 per mille. Nonostante siano state definite le novità Imu per il pagamento sui terreni, sono diversi i problemi che comunque si registrano, a partire dal poco tempo che i proprietari terrieri hanno di calcolare il versamento da effettuare, visto che la data di scadenza è fissata tra meno di due settimane e i professionisti abilitati sono già sommersi si lavoro e altri calcoli fiscali, compresi Imu e Tasi.

Ed è proprio per questo motivo che è stata richiesta una proroga di pagamento Imu sui terreni che dovrebbe essere approvata, in modo da far slittare i termini di versamento al prossimo mese di giugno, con regole che potranno essere meglio definite.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il