BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Imu e Tasi 2014: calcolo, esempi e istruzioni saldo e seconda rata prima casa, seconda casa, casa in affitto, terreni agricoli

Come eseguire i calcoli per pagare il saldo di Imu e Tasi 2014 il prossimo 16 dicembre: quando e dove cambiano le aliquote




E’ nuova corsa al calcolo della seconda rata di Imu e Tasi 2014: scade infatti il prossimo 16 dicembre il termine di versamento dei saldi per le imposte sugli immobili. Dovranno presentarsi all’appuntamento con il pagamento tutti coloro che hanno già versato gli acconti e, per quanto riguarda la Tasi, pagano anche coloro che non hanno versato l’acconto e dovranno calcolare la tassa sull’aliquota base dell’1 per mille pagando in un unico versamento. Come per l’acconto, anche per il saldo di dicembre la Tasi dovrà essere pagata sia da proprietari che da inquilini, che pagheranno sempre la percentuale, compresa tra il 10 e il 30%, dell’importo totale, e dovrà essere versata su tutti gli immobili, nessuno escluso.

L’Imu invece si paga su tutti gli immobili, ad esclusione delle prime  case e relative pertinenze e, a differenza della Tasi, deve essere pagata soltanto dai proprietari. Pagano a dicembre anche i terreni agricoli, finora esclusi dal pagamento Imu, e gli unici che continueranno a non pagare, secondo il decreto ufficiale del Mef, saranno quelli situati in Comuni oltre i 600 metri di altitudine.

Per il calcolo del saldo Imu, in molte città sarà bene che i contribuenti controllino le delibere dei propri Comuni di residenza in quanto alcuni, soprattutto i più piccoli centri, hanno modificato le aliquote di pagamento. Ciò significa che bisognerà ricalcolare l’importo della tassa basandosi sull’aliquota nuova 2014. Non cambia nulla invece nella grandi città come Milano e Roma.

Per effettuare il calcolo, esattamente come per l’acconto, e sia di Imu che di Tasi, si considera sempre la rendita catastale, si rivaluta del 5% e all’importo ottenuto si applicano i coefficienti di ogni immobile. Alla somma risultata andranno poi applicate le aliquote stabilite dal Comune di residenza e, nel caso della Tasi, bisognerà applicare anche le eventuali detrazioni che valgono, però, solo sulle prime abitazioni.

Per il calcolo dei saldi Imu e Tasi 2014 si può scegliere di utilizzare anche il seguente calcolatore http://www.webmasterpoint.org/servizio/calcolo-iuc-imu-tasi-tari/prima-casa/. Bastano pochi secondi per sapere l’importo che bisognerà versare per le imposte sulla casa.  

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il