Nokia Lumia 620, 520, 720, 725, 930, 920, 1020, 1320: Cortana in italiano, aggiornamento.Coma fare scaricare e installare subito.

L'assistente vocale Cortana approda in Italia nella versione Alpha. Ecco come i non sviluppatori possono testare la novità sul proprio smartphone.

Nokia Lumia 620, 520, 720, 725, 930, 920


Ancora poche ore di attesa prima dell'uscita di Cortana in italiano per il proprio smartphone equipaggiato con Windows Phone 8.1 ovvero i device della gamma Lumia di Nokia. Intorno alle 19, infatti, la società di Redmond metterà a disposizione una versione dimostrativa dell'assistente vocale nell'ambito dell'aggiornamento Windows Phone Preview for Developers. Più esattamente si tratta della release alpha, non definitiva e dunque non esente da malfunzionamenti e limitazioni, messa a disposizione degli sviluppatori (a pagamento) e di tutti coloro (gratuitamente) che vogliono testare il servizio e contribuire al miglioramento con consigli e suggerimenti.

Come possono procedere i non sviluppatori? Come ottenere l'aggiornamento del sistema operativo senza attendere il via libera dell'operatore di telefonia mobile? I passaggi da seguire sono pochi: basta registrarsi ad App Studio ed essere consapevoli che è possibile perdere le garanzie previste dal proprio operatore di telefonia mobile e dall'OEM; l'anteprima di un update comprende solo parte dell'aggiornamento complessivo per cui non essendo stati sottoposti al testing conclusivo possono essere soggetti a bug. Infine, in caso di upgrade del software del proprio dispositivo, non è più possibile tornare indietro.

A quel punto è sufficiente seguire il percorso Impostazioni > Sistema > Aggiornamenti > Cerca aggiornamenti, per scaricare Cortana non appena effettivamente disponibile. La multinazionale di Redmond invita a lasciare il proprio feedback sul forum ufficiale: "Faremo del nostro meglio per leggere tutti i messaggi. Il nostro team apprezza moltissimo i vostri commenti, anche se non siamo in grado di rispondere direttamente a tutti". Oltre all'Italia, gli altri paesi coinvolti con le loro rispettive lingue sono Spagna, Francia e Germania. Fino a questo momento l'assistente vocale è stata una esclusiva della lingua inglese.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il