Pensioni vecchiaia, donne, anzianità riforma Governo Renzi: MEF pronto a bloccare INPS e Parlamento su cambiamenti positivi

Ci sono le visioni non coincidenti fra Ministero dell'Economia e Inps ad animare il dibattito sulla riforma pensioni Renzi. Quali sono le ultime notizie?

Pensioni vecchiaia, donne, anzianità rif


Nel dibattito sulla riforma pensioni c'è anche l'Inps intenzionata a recitare un ruolo da protagonista. La novità più recente fa riferimento alla proroga della cosiddetta opzione donna ovvero la possibilità di andare in pensione anticipatamente optando per il sistema contributivo. L'istituto di previdenza ha invitato le lavoratrici a presentare domanda di pensione di anzianità sulla base delle disposizioni vigenti nelle singole gestioni. Peccato però che non c'è ancora il via libera del Ministero dell'Economia e si resta ancora in attesa del parere del Ministero del lavoro sull'interpretazione della data del 31 dicembre 2015: è il termine per maturare i requisiti o per la decorrenza della pensione?

Ma questo non è il solo fronte in cui il maggiore istituto di previdenza e il governo ovvero il Ministero dell'Economia, viaggiano a velocità differenti. In ballo ci sono anche le questioni della rivalutazione negativa delle pensioni e dell'introduzione di maggiore flessibilità nel sistema previdenziale, come del resto auspicato di recente dal commissario straordinario dell'Inps Tiziano Treu.

Quali sono le "finestre" per la vecchiaia? Nei periodi dal primo gennaio 2012 al 31 dicembre 2012, dal primo gennaio 2013 al 31 dicembre 2013, dal primo gennaio 2014 al 31 dicembre 2015, dal primo gennaio 2016 al 31 dicembre 2017, dal primo gennaio 2018 al 31 dicembre 2020 per le lavoratrici dipendenti del settore privato sono rispettivamente di 62 anni, 62,3 anni, 63,9 anni, 65,3 anni, 66,3 anni; per le lavoratrici autonome con gestione separata di 63,6 anni, 63,9 anni, 64,9 anni, 65,9 anni, 66,3 anni, per le lavoratrici dipendenti del settore pubblico di 66 anni, nulla, 66,3 anni, nulla e 66,3 anni. I requisito sono adeguati o da adeguare alla speranza di vita.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il