Frau si quota in Borsa. Quando il design italiano è vincente

Poltrona Frau distribuirà il 30% degli utili agli azionisti. La notizia è stata data oggi stesso dall’amministratore della società che sbarcherà a piazza Affari a metà novembre Giuliano Mosconi



Poltrona Frau distribuirà il 30% degli utili agli azionisti. La notizia è stata data oggi stesso dall’amministratore della società che sbarcherà a piazza Affari a metà novembre Giuliano Mosconi.


Insomma la società di arredamenti d’interni che ha avviato oggi il collocamento e lo terminerà il prossimo 10 novembre scalda i muscoli per il mercato e annuncia dividendi generosi. A fine 2005 la Frau aveva annunciato un utile netto da 1,5 milioni di euro.

Per il collocamento è stato fissato un range di prezzo fra 1,8 e 2,2 euro per azione: il prezzo massimo della forchetta stabilito oggi arriva a valutare la società quotanda fino a 308 milioni di euro. Sulla base del prezzo massimo di 2,2 euro si otterrebbe quindi un enterprise value pari a circa 16,2 volte il fatturato e 18,6 volte il margine operativo lordo. Il lotto minimo offerto è di 1.500 azioni.

I proventi della quotazione di Frau, che vede fra i suoi azionisti principali il fondo Charme - che fa riferimento a Luca Cordero di Montezemolo - saranno impiegati per lo sviluppo internazionale del gruppo e anche per riequilibrare una situazione patrimoniale che vede il debito finanziario passare dai 7,3 milioni di fine 2004 ai 95 milioni di euro a fine 2005 dopo l’acquisizione del marchio Cassina.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il