BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Imu terreni agricoli e non 2014: settimana decisiva proroga. Come e quando potrebbe arrivare. Modifiche regole, esenzioni

Manca solo l'ufficialità per lo spostamento dei termini di pagamento dell'Imu sui terreni agricoli. Per tutti le altre categorie, l'appuntamento è al 16 dicembre.




C'è la scadenza del 16 dicembre 2014 da rispettare per il pagamento dell'Imu 2014. Si tratta della seconda e ultima rata annuale che, nel caso di mancata variazione applicata al momento dell'acconto, è equivalente alla prima. I soli esentati dal passare alla cassa sono i possessori di prima casa (purché non di lusso) e di terreni agricoli. Tuttavia per quest'ultimi manca ancora l'ufficialità. Pochi giorni fa il Ministero dell'Economia aveva emanato un decreto fissato in 600 metri l'altezza massima entro la quale far pagare l'imposta. Fra i 281 e i 600 metri, poi, era stata prevista l'esenzione per i coltivatori diretti iscritti alla previdenza agricola e gli imprenditori agricoli professionali.

Dinanzi a tempi ristretti e alle proteste di associazioni di categoria e di parte delle amministrazioni comunali, molte delle quali avevano già deciso di non riscuotere l'Imu, c'è stata la marcia indietro del governo. Non c'è ancora l'ufficialità che dovrebbe avvenire attraverso la legge di stabilità o con un decreto ad hoc, ma la proroga dell'Imu sui terreni agricoli sembra cosa fatta. Rispetto alle aspettative iniziali, tuttavia, non ci sarà alcuno slittamento a giugno (troppo tardi secondo i contabili di Bruxelles), ma solo alla fine del mese di gennaio, forse lunedì 26.

A detta dell'Anci, il posticipo del versamento è inevitabile "sia per le criticità derivanti ai contribuenti, sia per le gravi ripercussioni sui Comuni interessati, dopo la scadenza dei termini per l'assestamento, senza considerare gli errori che si sono evidenziati nelle tabelle di riparto del taglio". Il riferimento è alla riduzione del fondo di solidarietà di 350 milioni di euro, "che crea gravi difficoltà a 4.000 Comuni montani, soprattutto piccoli, impossibilitati ad incassare per tempo le dovute compensazioni con il gettito Imu sui terreni agricoli montani".

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il