BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Imu terreni agricoli e non 2014: quando proroga ufficiale 2015 e nuove regole potrebbero arrivare. In quali leggi e come

Rinviato il pagamento dell’Imu sui terreni agricoli ma probabilmente a gennaio e non a giugno come richiesto: novità e nuovo calcolo




Era stata richiesta una proroga di pagamento per il versamento dell’Imu sui terreni agricoli, novità stabilita da un nuovo decreto del Mef, che però, oltre ad aver suscitato malcontenti, ha creato problemi da subito, considerando il ritardo (ormai solito) della comunicazione della novità e il poco tempo a disposizione, meno di due settimane, per effettuare calcolo e pagamento secondo le nuove modalità previste. E alla fine, mentre si aspettava un decreto ad hoc, è stato confermato uno slittamento del pagamento Imu sui terreni, che sarà probabilmente al 26 gennaio, e non a giugno com’era stato richiesto, dando così tempo all’esecutivo di definire al meglio i criteri da seguire per il nuovo pagamento e stabilire se sarà un provvedimento anche retroattivo.

Come al solito, il rinvio dei pagamenti arriva solo a qualche giorno dai pagamenti, previsti il 16 dicembre, ma è stato accolto con grande soddisfazione da professionisti, amministrazioni locali e partiti. Ricordiamo che il decreto del Mef, pubblicato solo qualche giorno fa, prevede l’esenzione totale dal pagamento Imu ancora valida esclusivamente per i terreni che si trovano in Comuni ad oltre 600 metri di altitudine; previste invece esenzioni parziali per quelli che si trovano in Comuni dove l'altitudine è fra 281 e 600 metri, mentre tutti gli altri dovranno regolarmente pagare calcolando la tassa sull’aliquota fissa del 7,6 per mille.

L’elenco dei Comuni con relative altitudini è disponibile sul sito dell’Istat. Per il calcolo Imu sui terreni agricoli, si parte dalla base imponibile, il reddito dominicale risultante in catasto, rivalutato del 25%, cui deve essere applicato un moltiplicatore di 75. Calcolata la base imponibile, bisognerà applicare l’aliquota del 7,6 per mille. Esclusi dal provvedimento i terreni situati nella provincia autonoma di Bolzano che ha sostituito l’Imu con l’Imi (imposta municipale immobiliare).

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il