BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tasi, Imu 2014: seconda rata, saldo dicembre. Calcolo, pagamento, cosa cambia e differenze acconto e prima rata versata

Come calcolare il saldo Imu e Tasi 2014 e dove sussistono differenze con pagamento acconto: novità e regole da seguire




Il prossimo 16 dicembre è in calendario l’appuntamento con il pagamento del saldo 2014 di Imu e Tasi. Bisognerà cioè pagare la differenza che resta da versare dopo aver già pagato gli acconti. Ma in diversi Comuni la cosa non sarà così semplice perché per il saldo bisognerà procedere ad un nuovo calcolo dell’Imu. Questo accadrà in quei Comuni, finora i più piccoli e ne sono escluse le grandi città, che hanno cambiato le aliquote di pagamento rispetto a giugno.

Bisognerà dunque consultare le delibere del proprio Comune, che si possono trovare sul sito del Mef, controllare se le aliquote hanno subito variazioni e in tal caso procedere ad un nuovo calcolo il cui risultato del saldo sarà certamente diverso, e anche più salato secondo le stime, rispetto all’acconto.

Per il calcolo Imu e Tasi ci si può servire anche per i saldi del seguente calcolatore online http://www.webmasterpoint.org/servizio/calcolo-iuc-imu-tasi-tari/prima-casa/, ci si può rivolgere, come di consueto a Caf, commercialisti e altri professionisti abilitati, o procedere al conteggio con le stesse modalità dell’acconto, rivalutando cioè del 5% la rendita, moltiplicando il risultato per il coefficiente del’immobile per cui si paga e applicandovi le aliquote stabilite. Ciò che cambia tra Imu e Tasi sono chiaramente le aliquote decise da ogni singolo Comune sui diversi immobili considerando che, ricordiamo, la Tasi, a differenza dell’Imu, si paga anche su prime case e pertinenze.

Pagano il saldo, esattamente come l’acconto, tutti: per la Tasi pagano proprietari e inquilini di tutti gli immobili, comprese, come detto, le abitazioni principali; per l’Imu pagano esclusivamente i proprietari degli immobili, anche in caso di immobili in affitto o sfitti, e si paga su tutti gli immobili ad eccezione delle prime case.  

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il