BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Legge Stabilità: pensioni, blocco stipendi statali e forze ordine bonus 80 euro, TFR anticipato. In Senato discussioni e voto

Sono ancora tanti i nodi da sciogliere in sede di legge di stabilità. Fra i più spinosi c'è il blocco degli stipendi dei dipendenti della pubblica amministrazione.




Ultimi ritocchi alla legge stabilità 2014-2015. Il testo si trova adesso al Senato dove, in sede di commissione Bilancio, vengono presentati gli emendamenti finali prima della votazione in Aula. Dopo il via libera di Palazzo Madama, la manovra finanziaria approderà di nuovo alla Camera dei deputati per l'approvazione definitiva.

Rispetto al testo originario, una delle novità più rilevanti è rappresentato dagli interventi correttivi alla legge Fornero sul versante delle pensioni. In particolare due emendamenti distintivi prevedono la cancellazione delle penalizzazioni per chi si ritira prima dei 62 anni pur avendo 42 anni e 1 mese di contributi (nel caso degli uomini) o 41 anni e 1 mese (nel caso delle donne donne) e la fissazione di un tetto per gli assegni d'oro. A questi si aggiunge il ripensamento della tassazione delle Casse previdenziali dei professionisti e dei fondi pensione.

Non sembrano esserci dubbi sulla conferma del bonus di 80 euro per lavoratori dipendenti e assimilati e né della possibilità di riscossione del TFR anticipato. Eppure i tecnici del Senato non sembrano così convinti di questa decisione: "Andrebbero comunque esplicitate le motivazioni che hanno portato alla formulazione delle diverse ipotesi di adesione". Nella relazione evidenziano l'assenza di dati per "una verifica puntuale dell'impatto della disposizione".

E se il governo prosegue lungo la strada del blocco degli stipendi degli statali, i sindacati sono pronti a far valere le loro ragioni davanti alla Corte Costituzionale. Cgil, Cisl e Uil hanno presentato ricorso al Tribunale di Roma: "La Consulta in passato si è già pronunciata dichiarando l'ammissibilità di misure simili solo in chiave emergenziale e in modo circoscritto nel tempo. E comunque garantendo criteri di proporzionalità e ragionevolezza".

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il