BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tasi e Imu 2014: F24, calcolo e pagamento codici tributi saldo e seconda rata dicembre. Domande e risposte, regole

Nuove risposte per chiarire gli ultimi dubbi su calcolo e pagamento dei saldi di Imu e Tasi 2014 in programma il prossimo 16 dicembre. Cosa sapere




Manca circa una settimana all’ultimo pagamento relativo ai saldi di Imu e Tasi 2014 e per chiarire ancora una volta come effettuare calcoli e pagamenti proponiamo di seguito una serie di risposte che serviranno a chiarire gli ultimi dubbi.

Quando si pagano i saldo Imu e Tasi 2014?

La scadenza di pagamento della seconda rata sia di Imu che di Tasi 2014 è fissata per il prossimo 16 dicembre.

Chi è chiamato al pagamento di dicembre?

Pagano a dicembre tutti. Per la Tasi, pagano proprietari e inquilini (sempre in percentuale compresa tra il 10 e il 30% dell’intera cifra dovuta) di tutti gli inquilini, prime e seconde case e relative pertinenze, terreni, immobili commerciali, aziende, capannoni, uffici, negozi. Per l’Imu pagano esclusivamente i proprietari e gli unici immobili esenti dal pagamento di questa imposta sono le abitazioni principali e relative pertinenze.

Quali sono le novità Imu per il pagamento di dicembre 2014?

Due in particolare le novità che interessano il pagamento del saldo Imu 2014: il primo riguarda il versamento che interesserà anche i comuni montani agricoli come stabilito da un nuovo decreto del Mef e gli unici esclusi dal nuovo provvedimento sono quelli che si trovano in Comuni oltre i 600 metri di altezza. Esenzioni parziali previste invece per terreni che si trovano in Comuni situati tra i 281 e i 600 metri di altitudine. Altra novità riguarda il possibile ricalcolo che potrebbe essere effettuato in quei Comuni che hanno modificato le aliquote di pagamento 2014 rispetto a quelle utilizzate per il calcolo dell’acconto.

Come si fa a sapere se le aliquote sono state modificate?

Per verificare eventuali variazioni delle aliquote di pagamento Imu 2014 basta semplicemente consultare il sito ufficiale del Mef e cercare la delibera inerente il proprio Comune di residenza, dove sono riportate sia le aliquote Imu che le aliquote Tasi.

Si può effettuare il calcolo online anche per il saldo Imu e Tasi?

Sì, è possibile farlo ancora una volta grazie a calcolatori e online come questo che in pochi secondi e in pochi clicj permettono di conoscere la cifra da versare per entrambe le imposte sugli immobili.

Come si paga il saldo 2014 di Imu e Tasi?

Anche per il saldo, esattamente come per l’acconto, si può pagare con bollettino postale, che si trova già precompilato in alcune parti presso ogni ufficio postale, o con il modello F24. Anche per pagare a dicembre bisognerà riportare i codici tributo relativi a Tasi e Imu che sono 3958 su abitazione principale, 3959 su fabbricati rurali, 3960 per le aree fabbricabili, 3961 per altri fabbricati per la Tasi; mentre per l’Imu sono 3913 su fabbricati rurali, 3914 sui terreni, 3916 sulle aree fabbricabili, e 3918 sugli altri fabbricati.

Come si compila il modello F24?

Dopo aver consultato i diversi codici tributo relativi all’immobile per cui si versa la tassa, dovranno essere riportati inseriti nella sezione ‘Sezione Imu e altri Tributi locali’ in corrispondenza delle cifre indicate nella colonna ‘importi a debito versati’. Bisogna poi compilare lo spazio codice ente/codice Comune dove si riporta il codice catastale del Comune dov’è situato l’immobile; il campo Numero immobili, dove riportare il numero degli immobili; la tipologia di pagamento; barrare la casella Saldo.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il