BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Sciopero domani venerdì Torino, Bologna metropolitana, treni, autobus. Orari, fasce, informazioni aggiornate 12 dicembre 2014

Lo sciopero nazionale di 8 ore proclamato dalle organizzazioni sindacali Cgil, Uil e Ugl coinvolgerà anche il trasporto pubblico di Bologna e Torino.




Tutto pronto per lo sciopero del trasporto pubblico di venerdì 12 dicembre 2014 che coinvolgerà metropolitana, treni, autobus, tram delle città italiane. Complessivamente la durata dell'agitazione proclamata da Cgil, Uil e Ugl è di 8 ore.

A Bologna per il personale viaggiante dei servizi automobilistici e filoviari Tper, lo sciopero è in programma dalle ore 8.30 alle ore 16.30. In questa fascia di orario i servizi di trasporto pubblico urbano, suburbano ed extraurbano non saranno assicurati. Nel dettaglio saranno garantite sole le corse dal capolinea centrale verso periferia, e in direzione contraria, con orario di partenza fino alle ore 8.15. In parallelo, anche i punti informazione e vendita di Bologna potranno essere chiusi o effettuare un servizio ridotto.

A Torino è previsto uno sciopero nazionale di 8 ore del settore trasporti indetto dalle organizzazioni sindacali Filt Cgil e Uil Trasporto. Modalità e fasce di garanzia sono già state definite: il personale del servizio urbano e suburbano e metropolitana incrocerà le braccia dalle 9 alle 12 e dalle ore 15 alle 20. Quello delle autolinee extraurbane e servizio ferroviario (sfm1 Pont-Rivarolo-Chieri e sfmA Torino-Aeroporto-Ceres) dalle 12 alle 14.30 e dalle 17.30 alle 23. Per quanto riguarda il servizio gestito da vettori privati, le linee 39, 45, 45b, 47, 53, 54, 70, 73, 96, 99 sono coinvolte dalle 16 alle 24; le linee 36 nav e 36 nav b dalle 15 alle 23; le linee 1 e 2 Urbana di Chieri dalle 15.15 alle ore 23.15.

Come fa notare la società di trasporti, sarà assicurato il completamento delle corse in partenza entro l'orario di inizio dello sciopero. L'agitazione può avere ripercussioni sull'operatività dei Centri di Servizi al Cliente e sui servizi gestiti con inevitabili disagi per la clientela.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il