BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Legge stabilità: pensioni, riforma, quota 96, Canone Rai Tv. Novità emendamenti, discussioni continuano in Senato

Sono tanti i provvedimenti che non saranno inseriti nella prossima legge di stabilità, dall'accorpamento di Imu e Tasi al canone Rai nella bolletta della luce.




La legge stabilità 2014-2015 prende forma con l'approvazione degli emendamenti in sede di commissione Bilancio al Senato. Il testo finirà giovedì nell'Aula di Palazzo Madama per la votazione prima di un secondo passaggio alla Camera dei deputati. Per l'inserimento del canone Rai in bolletta non ci sono i tempi tecnici. La discussione del provvedimento slitta al prossimo anno. L'intenzione dell'esecutivo è di rendere obbligatorio il pagamento anche ai soli possessori di PC, smartphone e tablet, di abbassare l'importo medio, anche sulla base dell'Isee, e di prevederne il versamento nell'ambito della bolletta della luce.

Ancora aperto il cantiere delle pensioni. Se la strada per l'approvazione degli emendamenti che stabiliscono un limite agli assegni d'oro e che cancellano le penalizzazioni per chi si congeda a 62 anni nonostante l'anzianità contributiva richiesta appare in discesa, resta aperto il capitolo della tassazione delle Casse previdenziali dei professionisti e dei fondi pensione. L'emendamento approvato dalla Camera dei deputati la fa schizzare per questi ultimi dall'11,5 al 20%.

Sembra invece chiuso il discorso sui quota 96, destinati a rimanere ancora a bocca asciutta. Si tratta di quei lavoratori che, nonostante il compimento di 61 anni d'età e il raggiungimento di 35 anni di contributi, non sono andati in pensione a causa dell'introduzione delle norme contenute nella riforma Fornero, che non hanno tenuto conto della peculiarità del calendario scolastico.

Stop in sede di legge di stabilità anche alla local tax. Si tratta dell'unificazione delle imposte Imu su case e terreni, Tasi sui servizi comunali e altre tasse a livello locale. Anche in questo caso, la materia è troppo complessa e presenta così tanti risvolti da non poter essere affrontata adesso.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il