BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Imu terreni agricoli 2014: proroga 26 Gennaio 2015 confermata ufficiale. Regole e calcolo da rivedere e cambiare

Confermata la proroga per il pagamento Imu 2014 sui terreni: come effettuare calcolo dell’imposta




AGGIORNAMENTO: L'imu 2014 per i terreni agricoli e non avrà una proroga ufficiale al 26 gennaio 2014. E' ufficiale e confermato secondo le ultime notizie, novità e aggioramenti su questa vicenda piuttosto intricata.
La decisione è stata presa dal Consiglio dei Ministri di venerdì del Governo Renzi. Al momento solo la proroga, rimangono le stesse regole e calcolo. 

Nonostante le proteste di agricoltori e associazioni del settore e nonostante l’intenzione di voler prorogarne il pagamento, a gennaio, l’Imu sui terreni agricoli sembra pagherà entro il 16 dicembre. Sembra, infatti, difficile che venga approvato un rinvio nel Consiglio dei Ministri di oggi, a meno che non arrivi in extremis una circolare del Mef che faccia ufficialmente slittare il versamento al 26 gennaio come si vociferava fino a ieri. Le indiscrezioni del Sole 24 Ore, che ritiene che l’approvazione di una proroga effettiva sia piuttosto difficile, sono però decisamente affidabili.

Regna ancora troppo caos sulla questione, troppa confusione e troppo lavoro per Commercialisti, Caf e altri professionisti abilitati alle prese con calcoli per tutti e di tutti gli immobili, non solo per i terreni, dei saldi di Imu e Tasi 2014. Per andare incontro agli agricoltori, però, alcuni Comuni decideranno in autonomia di non far pagare l’Imu sui terreni agricoli, anche a quelli che non rientrano, come stabilito dal decreto Renzi, in quella categoria di terreni che ne sono ancora esenti, vale a dire quelli che si trovano in Comuni situati oltre i 600 metri di altitudine.

Sono questi, infatti, gli unici che continueranno a non pagare l’imposta, mentre sono previste esenzioni ma parziali per i terreni che si trovano in Comuni situati tra i 281 e i 600 metri di altitudine, e tutti gli altri, invece, dovranno regolarmente pagare l’imposta per il 2014 che sarà interamente versata, presumibilmente, la prossima settimana.

Per calcolare l’Imu sui terreni agricoli, si parte dalla base imponibile, che sarebbe il reddito dominicale risultante in catasto, rivalutato del 25%, cui viene applicato un moltiplicatore di 75. Al risultato ottenuto andrà applicata l’aliquota prevista, che è fissa per il terreni del 7,6 per mille e la cifra ottenuta sarà quella da versare per l’Imu 2014.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il