BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tasi, Imu 2014: Milano, Torino, Napoli e altre città saldo e seconda rata. Calcolo F24 e pagamento seconda casa, prima casa, box

Chi paga i saldi Imu e Tasi 2014, quando è necessario fare ricalcolo e quanto costeranno a Milano, Napoli e Torino: ultime informazioni




Ultimi giorni per il pagamento della seconda rata di Imu e Tasi 2014 in tutta Italia: si paga infatti in tutte città, da Milano a Torino e Napoli e ovunque. Pagano tutti coloro che hanno già versato gli acconti e pagano anche, nel caso della Tasi, coloro che non hanno versato gli acconti della nuova imposta sui servizi indivisibili comunali né a giugno né ad ottobre e che dovranno pagare ora martedì in un’unica soluzione la tassa calcolata sull’aliquota base dell’1 per mille. Anche per il pagamento del saldo si useranno bollettino postale e modello F24 mentre le modalità di calcolo delle imposte saranno le medesime seguite per il calcolo degli acconti.

Per velocizzare si possono usare anche calcolatori online che consentono a tutti i contribuenti di effettuare un rapido calcolo dell’importo da versare in saldo. Prima del versamento del saldo, nonostante effettuati già i calcoli per gli acconti, sarebbe meglio procedere ad una verifica nella maggior parte dei casi, mentre in altri, ma non è il caso di Milano, Napoli e Torino, per l’Imu, bisogna procedere al ricalcolo della tassa giacchè alcuni Comuni hanno cambiato le aliquote di pagamento rispetto a quelle del 2013 su cui è stato effettuato il calcolo per gli acconti.

Nessuno sarà esente dal pagamento di queste imposte sulla casa, visto che i proprietari di tutti gli immobili, ad esclusione delle prime case, dovranno pagare l'Imu, anche i proprietari di terreni agricoli che finora ne sono sempre stati esenti e gli unici che continueranno ad esserlo sono quelli di terreni che sono situati in comuni che si trovano ad oltre 6000 metri di altitudine, mente il pagamento della Tasi spetterà non solo ai proprietari ma anche agli inquilini, per cui il 16 dicembre tutti i cittadini italiani saranno chiamati all'appuntamento con le imposte sugli immobili. Secondo le stime, i  contribuenti italiani pagheranno complessivamente 15 miliardi di euro.


 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il