BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni uomini e donne Governo Renzi: riforma,novità tra tante promesse e annunci tante smentite e conferme e pochi punti sicuri

La riforma pensioni Renzi si trova adesso al bivio della manovra di stabilità. Alcuni emendamenti puntano alla parziale correzione della legge Fornero.




La legge di stabilità rappresenterà una svolta per la riforma pensioni? Quali sono novità e ultime notizie? Ci sono due emendamenti destinati a essere approvati dal Senato. Il primo è relativo alle penalizzazioni previste dalle norme attuali: saranno eliminate, ma solo dal prossimo anno, quelle per chi si ritira prima dei 62 anni di età pur avendo 42 anni e 1 mese di contributi (nel caso degli uomini) o 41 anni e 1 mese (per le donne). Nonostante le smentite del viceministro dell'Economia Enrico Morando, resta da capire se avrà seguito la proposta di 24 senatori del Partito Democratico di mantenere i disincentivi economici per gli assegni di importo superiore a 3.500 euro.

Semaforo verde anche per la fissazione di un tetto alle pensioni d'oro. L'importo non potrà superare quello calcolato con il metodo retributivo sulla base dell'ultimo stipendio percepito, comprendendo anche gli anni lavorati fino all'effettivo congedo. Poi c'è la partita della tassazione dei fondi pensione. L'aumento appare scontato, ma resta da capire fino a quanto: dovrebbe essere al 17% dall'11,5% attuale.

Il nostro Paese è poi tenuto al rigido rispetto dei parametri europei. Non deve superare il 3% del rapporto fra deficit e Pil (il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan ha assicurato che si fermerà al 2,6%) ed è tenuto a mantenere i conto in ordine. La legge Fornero, con le sue rigidità economiche, è ben vista a Bruxelles per via dei generosi risparmi che è in grado di assicurare alle casse statali. Di contro, però, come lamentato dai sindacati e parte del mondo politico, il prezzo da pagare dal punto di vista sociale è decisamente elevato. I primi segnali arrivano dalle preoccupanti rilevazioni statistiche dei vari Istat e Ocse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il