BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tasi, Imu 2014: seconda rata pagamento, calcolo F24, codicii tributo, compilazione tutte città e Milano, Genova, Torino entro oggi

Tutti i contribuenti italiani, compresi quelli delle città di Milano, Torino, Genova, sono chiamati al pagamento di Imu e Tasi entro martedì prossimo.




Il pagamento della seconda rata di Tasi e Imu va effettuato entro il 16 dicembre 2014. Per effettuare il calcolo delle somma da versare, soprattutto nel caso di variazioni di aliquota, è disponibile in questa pagina il nostro simulatore online che consente anche la generazione del modello F24. Quest'ultimo va spedito per via telematica nel caso in cui l'importo da versare sia maggiore di 1.000 euro. A Milano l'aliquota Tasi è al 2,5 per mille per la prima casa che rientra nelle categorie catastali A2, A3, A4, A5, A6, A7 e relative pertinenze C2, C6, C7. Ma è allo 0,8 per mille per le categorie A1, A8, A9 e relative pertinenze.

A Torino l'aliquota Tasi è pari al 3,3 per mille e non è dovuta dai proprietari di immobili per i quali è previsto il pagamento dell'IMU. Le detrazioni possibili sono di 110 euro per immobili con rendita catastale fino a 700 euro e di 30 euro per ogni figlio di età inferiore ai 26 anni. Non cambiano le percentuali nel caso di unità abitative appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa destinata ad abitazione principale del socio assegnatario. Cala invece all'1 per mille per i fabbricati invenduti e non affittati destinati dalle imprese costruttrici all'acquisto.

A Genova l'aliquota Tasi è allo 3,3 mille per abitazione principale e relative pertinenze, e unità immobiliari a essa assimilate; dell'1 per mille per gli immobili strumentali all'attività agricola; per i fabbricati costruiti e destinati dall'impresa costruttrice alla vendita, finché non siano stati acquistati o affittati. Le detrazioni standard sono di 114 euro per gli immobili con rendita sino a euro 500 euro, di 80 euro per quelli da 500 a 700 euro, di 50 euro per quelli da 700 a 900 euro e quelli con rendita superiore a 900 euro nel caso di Isee inferiore a 15.000 euro.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il