BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Legge Stabilità: pensioni, nuova tassa casa, Isee 2015, bonus 80 euro, canone Rai, TFR anticipato. In Senato per voto, cosa cambia

Anche il governo ha presentato i suoi emendamenti alla legge di stabilità. Dopo l'esame in sede di commissione Bilancio si passa al voto dell'Aula.




Al rush finale la legge di stabilità al Senato, dove il voto finale dell'Aula è previsto fra domani e giovedì. Dopodiché la manovra finirà ancora una volta alla Camera dei deputati: i deputati dovranno pronunciarsi e approvare lo stesso identico testa. Al vaglio dei senatori, restano circa 6-700 dei 3.800 emendamenti iniziali, su temi vari come il regime dei minimi o dell'Irap per piccole imprese e autonomi, così come sul ridimensionamento del taglio ai patronati oltre all'aggravio fiscale sui rendimenti dei fondi pensione. Ieri è stato comunque il giorno degli emendamenti proposti dal governo in sede di commissione Bilancio.

Fra gli altri si segnala il congelamento del previsto aumento nel 2015 delle tasse sulla casa, che evita l'innalzamento al 6 per mille dell'aliquota per la Tasi. Il tempo a disposizione per la creazione della local tax ovvero l'imposta che unifica la componente patrimoniale (Imu) e quella sui servizi (Tasi) oltre a una serie di balzelli locali, è stato ritenuto insufficiente per una poterla prevedere già all'interno della legge di stabilità. Congelato anche il canone Rai. L'anno prossimo i contribuenti dovranno pagare lo stesso importo versato quest'anno, pari a 113,50 euro. Tuttavia non ci sarà, almeno per il momento, alcun inserimento nella bolletta della luce.

Vanno verso la conferma due delle misure più controverse. La prima riguarda il bonus di 80 euro a lavoratori dipendenti e assimilati. Non ci sarà alcun allargamento ad autonomi, pensionati o incapienti: le regole rimarranno così come sono. La seconda è l'inserimento su base volontaria del Tfr in busta paga. Ciascun lavoratore potrà deciderlo se percepirlo sin da subito, ma non potrà poi tornare sui suoi passi. L'Isee, infine, sarà l'indicatore di riferimento per il bonus bebè, non più legato all'Irpef.

ISEE 2016: calcolo e compilazione passo passo. Il modello ISEE è un ottimo strumento per ottenere benefici ed esonerei nei pagamenti per alcuni servizi pubblici come la mensa scolastica, il ticket, autotrasporti, università... ecco come compilarlo e quali documenti presentare per le detrazioni

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il