Pensioni vecchiaia, donne, precoci riforma Governo Renzi: novità peggiorative gennaio con prestito, quota 100, Mini Pensioni

Le novità pensioni possibili dal prossimo gennaio 2015: tornano in discussione piani di uscita anticipata e flessibile per tutti anche per spinta l mercato del lavoro

Pensioni vecchiaia, donne, precoci rifor


Quella appena iniziata si prospetta una settimana cruciale per le novità attese nella nuova Legge di Stabilità e particolare attenzione è puntata sulle possibili modifiche alla riforma pensioni Fornero. Secondo le ultime notizie poche potrebbero quelle reali da aspettarsi con la nuova Manovra mentre la maggior parte sarà rimandata con certezza all’anno prossimo. Del resto, da qualche giorno gli annunci di diversi ministri e del commissario Inps Treu si susseguono, lasciando intendere che la questione pensioni sarà nuovamente protagonista del dibattito politico, e non solo, l’anno prossimo, quando tutte le altre questioni, da quella del Lavoro, alla Giustizia, alla Scuola, saranno invece chiuse.

Si tratta di un capitolo cui dedicare tempo e risorse ed è giusto che si arrivi ad approvazioni di piani e soluzioni che si stanno rendendo sempre più necessarie, da quelle per esodati a quota 96 della scuola, a quelle che potrebbero garantire un’uscita anticipata per tutti e non solo a determinate categorie di lavoratori, come i precoci, e che potrebbero anche servire da nuovo volano per una ripresa del mercato occupazionale.

Come detto tante volte, infatti, permettere ai lavoratori che lo desiderassero di lasciare il lavoro prima, magari con un prestito pensionistico, o a quota 100 o estendendo a tutti il sistema contributivo e non solo alle donne come invece previsto nella Legge di Stabilità con la richiesta di proroga dell’opzione contributivo donna, consentirebbe, al tempo stesso, di liberare posti di lavoro, visto il prepensionamento dei lavoratori più anziani, per i più giovani in cerca di occupazione.

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il
Puoi Approfondire