BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni Governo Renzi riforma ultime notizie: oggi venerdì Poletti e sindacati incontro interventi realizzabili 19 Dicembre 2014

Il ministro del Lavoro Poletti ha convocato nuovo incontro con i sindacati per venerdì prossimo: oggetti di discussioni e novità pensioni possibili




Il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, ha deciso di convocare per venerdì prossimo 19 dicembre un nuovo incontro con i sindacati: in discussione l’attuazione della legge delega in materia di lavoro approvata pochi giorni fa dal governo. Le misure del Jobs Act, soprattutto in riferimento all’art.18, che stanno scatenando proteste e polemiche non saranno però l’unico oggetto dell’incontro. Si discuterà, infatti, anche di riforma pensioni e novità necessarie. Si tratta di interventi che si stanno rendendo sempre più necessari, come tra l’altro le ultime notizie sulla situazione pensionistica italiana riportano. E i sindacati continuano a chiedere risposte su quelle che potrebbero essere le soluzioni di uscita anticipata per tutti.

E’ necessario, infatti, per tutti inserire elementi di flessibilità nel sistema previdenziale attuale, pensare a piani come uscita a quota 100, prestito pensionistico ma anche estensione del sistema contributivo per tutti e non solo per le donne. Il rischio di risposte negative sta nel fatto che insieme alla Cgil, dichiaratamente ormai schierata, potrebbero essere altre le forze sociali che appoggiano il referendum abrogativo proposto dalla Lega per la cancellazione totale della legge Fornero.

L’incontro di venerdì potrebbe essere, dunque, l’occasione giusta per capire quanto meno quali sono gli orientamenti del governo in materia, anche se sicuramente, come già anticipato nei giorni scorsi, interventi concreti potranno arrivare solo a partire dal prossimo mese di gennaio 2015. Non manca molto, infatti, al voto finale sulla Legge di Stabilità e, considerando come stanno andando avanti le discussioni in materia di pensioni, è difficile che qualcosa cambi entro la fine dell’anno.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il