BusinessOnline - Il portale per i decision maker








730 2015 precompilato: problemi e dubbi esistenti. Circolare Agenzie Entrate per istruzioni e regole invio dati

Il modello 730 precompilato sarà a disposizione dei titolari di redditi da lavoro dipendente che hanno presentato il 730 nel 2014.




La macchina del modello 730 2015 precompilato per la dichiarazione dei redditi è già in moto. L'Agenzia delle Entrata ha infatti reso pubbliche le informazioni su tempi e modi e tempi per l'invio dei dati da parte di società di assicurazione, enti previdenziali, banche e intermediari finanziari. Si tratta di premi di assicurazione detraibili ovvero quelli sulla vita, causa morte e contro gli infortuni e contratti di assicurazione agevolati, contributi previdenziali e assistenziali, interessi passivi e oneri accessori su mutui agrari e fondiari. Dovranno essere comunicati via Entratel o Fisconline nel caso di enti previdenziali, banche e intermediari finanziari; via Sid per le assicurazioni.

Quali sono le nuove scadenze fiscali? Entro il 28 febbraio, assicurazioni, banche, enti previdenziali e fondi pensione dovranno comunicare all'Agenzia delle Entrate i dati necessari. Entro il 7 marzo i datori di lavoro dovranno trasmettere le certificazioni dei redditi. La dichiarazione sarà resa poi disponibile ai contribuenti entro il 15 aprile: potranno ritirarla o direttamente online oppure tramite il Caf o il commercialista. Quest'ultimi avranno la responsabilità dell'azione: i successivi ed eventuali controlli saranno eseguiti su chi ha apposto il visto di conformità. Il termine comune per la presentazione è il 7 luglio.

Rispetto a questa tabella di marcia, i Centri di assistenza fiscali non nascondono il loro pessimismo per via dell'assenza dell'indicazione dei compensi per le dichiarazioni dei redditi precompilate nel 2015. Valeriano Canepari, Coordinatore Consulta Nazionale, alza le braccia in segno di resa e non promette il rispetto delle tempistiche indicate: "Non possiamo programmare l'attività e siamo già in fortissimo ritardo".

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il