BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie riforma Governo Renzi: referendum Lega abolizione Legge Fornero unica soluzione dopo ancora nulla di fatto

Nuove spaccature interne sia tra i partiti che tra i sindacati, nuove richieste di interventi ma poche novità concrete sulla riforma pensioni in Legge di Stabilità




E’ sempre più forte il consenso che sta riscuotendo il referendum indetto dalla Lega che chiede la cancellazione totale della riforma pensioni Fornero, cancellazione che, appoggiata da Sel e Italia dei Valori, è stata sostenuta sin dall’inizio dalla Cgil, con la leader Susanna Camusso che si è subito detta pronta a votare sì se anche la Corte Costituzionale (dopo la Cassazione) darà il via libera. Cancellando la riforma pensioni Fornero si tornerebbe all’uscita per tutti con le vecchie regole pensionistiche e si risolverebbero anche, immediatamente, i casi di esodati e quota 96 della scuola che sono diventati nel tempo vere e proprie emergenze sociali, a causa dei ritardi di intervento da parte del governo Renzi.

Si attendevano interventi sulle pensioni nella nuova Legge di Stabilità ma arriveranno, probabilmente, solo pochissimi cambiamenti che potrebbero riguardare solo la cancellazione delle penalizzazioni per chi va in pensione prima dei 62 anni e la proroga al 31 dicembre 2015 dell’opzione contributivo donna, misure che potrebbero comunque anche slittare al prossimo gennaio, deludendo ancora una volta le attese di quanti avevano chiesto modifiche alla riforma pensioni.

E poiché sono tante le delusioni in materia che si sono susseguite sin dai primi annunci di intervento dello stesso premier Renzi, sono in tanti coloro che iniziano a pensare che le tante promesse potrebbero rimanere solo tali. Del resto, così è stato per il mancato aumento delle pensioni minime e per le mancate soluzioni per i quota 96 della scuola, senza considerare poi le spaccature interne, sia ai partiti che ai sindacati, fra chi continua a chiedere interventi e chi rimarca, come il ministro dell’Economia Padoan, che la riforma pensioni attuale deve rimanere così com’è perché garantisce quella sostenibilità finanziaria di cui l’Italia necessita.  

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il