Grande vittoria dei Democratici negli Usa. Sconfitta la politica di Bush

I Democratici hanno ottenuto la maggioranza alla Camera dei deputati statunitense ai danni dei repubblicani e sono avanzati in Senato



I Democratici hanno ottenuto la maggioranza alla Camera dei deputati statunitense ai danni dei repubblicani e sono avanzati in Senato, conquistando la vittoria a cavallo dell'ondata di malcontento per la guerra in Iraq, la corruzione e la leadership del presidente George W . Bush.

A due anni dalla netta vittoria elettorale per Bush e i repubblicani, i democratici vanno verso la conquista di circa 30 seggi, dei 15 di cui avevano bisogno per avere la maggioranza alla Camera per la prima volta dal 1994, secondo quanto emerge oggi dalle proiezioni fornite dalle reti televisive.

La vittoria probabilmente provocherà una brusca frenata dell'agenda legislativa di Bush nei suoi due ultimi anni di mandato, farà sì che la democratica Nancy Pelosi sarà la prima donna a diventare presidente della Camera e darà ai democratici la possibilità di indagare sulle decisioni politiche che più osteggia dell'amministrazione, come la guerra in Iraq.

I democratici hanno anche conquistato tre dei sei seggi repubblicani al Senato di cui necessitano per avere la maggioranza -- in Pennsylvania, Rhode Island e Ohio -- e sono riusciti a conservare i loro seggi al Senato che erano in bilico in New Jersey e Maryland.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il