Samsung Galaxy S6, iPhone 7, Nexus Project Ara: novità cellulari 2015. Ultime indicazioni emerse

Le grandi scommesse del prossimo anno nel mercato degli smartphone saranno il Samsung Galaxy S6, l'iPhone 7 (o iPhone 6S) e il Project Ara di Google.

Samsung Galaxy S6, iPhone 7, Nexus Proje


Le attenzioni sono già puntate sulle strategie dei grandi produttori per la realizzazioni dei prossimi smartphone top di gamma. C'è Apple, ad esempio, che ha già in cantiere una nuova versione del suo melafonino. Non vanno messi in conto grandi stravolgimenti: la società di Cupertino sta abituando i suoi consumatori a miglioramenti incrementali di tutte le sue componenti, dal processore alla batteria passando per il sistema operativo, ma questa volta potrebbe essere coinvolta anche la fotocamera. I dubbi, in realtà, iniziano sin dalla denominazione: iPhone 6S o iPhone 7?

Il Samsung Galaxy S6 potrebbe mostrare un display Quad HD con risoluzione pari a 2.560 × 1.440 pixel. C'è chi insiste nel ritenere che la rottura con i precedenti top di gamma sarà rappresentata dall'utilizzo dell'alluminio come materiale di produzione e forse dall'adozione di uno schermo curvo o flessibile. Punti di distinzione sarebbero il processore Snapdragon 810 da 8 core e 64 bit, accompagnato da 3 o 4 GB di RAM di tipo LP DDR4, o il chip Exynos 7420 a 64 bit octa-core in configurazione big.LITTLE (Cortex A53 + Cortex A57), con modem LTE (Long Term Evolution) integrato. Le versioni in cui sarà declinato dovrebbero essere 3: da 32 GB, da 64 GB e da 128 GB, tutte del performante tipo UFS.

Della partita c'è naturalmente anche Google. La novità del 2015 dovrebbe essere il Project Ara ovvero la grande scommessa di concedere ai consumatori la possibilità di realizzare device modulari. In buona sostanza le componenti sarebbero intercambiabili e personalizzabili sulla base di esigenze e gusti personali. Appuntamento al 14 gennaio con la Ara Developer Conference. Gli organizzatori hanno già annunciato il rilascio del nuovo ARA MDK (Module Developers Kit), in versione 0.20: "Abbiamo lavorato sodo per migliorare la piattaforma Ara e discuteremo dei cambiamenti più importanti tra quelli introdotti. Mostreremo anche il prototipo più recente e l'hardware riservato agli sviluppatori".

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il