Previsioni meteo capodanno e feste 2015: Milano, Rimini, Roma, Bologna, Torino, Firenze e altre città aggiornate

Cleopatra porta la neve in pianura al Nord, forte maltempo su Toscana e Lazio. Maltempo nelle regioni del Sud con nubifragi e neve sui monti.

Previsioni meteo capodanno e feste 2015:


Che tempo farà nei prossimi giorni 27-28-29-30-31 dicembre e 1-2 gennaio? Arriva la neve in pianura e non solo al Nord. Fra la città interessate ci sono Milano, Bologna e Venezia, ma anche l'Aquila e Potenza. La causa è l'arrivo del vortice ciclonico Cleopatra che prende il posto di Ivan. In contemporanea sono previsti forti temporali al Sud. A causa di quello che gli esperti definiscono "un impulso polare dal Nord Europa", sono da mettere in conto maltempo e basse temperature. Inevitabile allora che sia già scattata l'allerta meteo in varie regioni, tra cui Veneto, Toscana, Lazio e Abruzzo. E non andrà meglio nei primi giorni del 2015: neve e gelo anche a Capodanno.

Nel dettaglio gli esperti meteo prevedono nei prossimi giorni orti nevicate sull'Appennino tosco-emiliano; piogge diffuse fino a trasformarsi in forti nubifragi nelle regioni centrali, in particolare in Toscana, Sardegna, Umbria e Lazio. Sopra i 600 metri la neve cadrà in abbondanza. Situazione più moderata sulle regioni adriatiche. Tanta acqua anche nel Meridione, dalla Campania alla Basilicata, dalla Puglia (soprattutto nel Gargano) alla Calabria settentrionale. Neve sopra gli 800 metri. Pioggia anche in Sicilia, soprattutto nella parte orientale.

Il 31 dicembre sarà uno dei giorni più complicati per via del gran gelo che porterà la neve anche in pianura e sulle cose e coinvolgerà anche le regioni Marche, Abruzzo, Molise, parte della Puglia, della Sardegna e della Calabria. Ecco infatti Burian, il vento gelido siberiano. Come ricorda Antonio Sanò, direttore del portale ilmeteo.it, torna in Italia dopo 13 anni: "Era il 13 dicembre 2001 quando il gelido vento siberiano irruppe con violenza sull'Italia valicando le Alpi e provocando estese nevicate gelanti. Oggi dopo anni, stiamo per assistere ad una sua nuova invasione, con apice proprio per Capodanno".

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il