BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni vecchiaia, donne, anzianità Governo Renzi: riforma, novità affermazioni Poletti, Tito Boeri, Salvini, Damianio

Il dibattito sulla riforma pensioni è ancora aperto. Le ultime notizie passano dalla nomina di Tito Boeri alla guida dell'Inps alle novità introdotte nella legge di stabilità.




Il capitolo della riforma pensioni continua a rimanere aperto. Nonostante le novità contenute nella legge di stabilità, come il tetto alle pensioni d'oro e la cancellazione di parte delle penalizzazioni previste con la legge Fornero, sono stati tanti i cambiamenti paventati ma non portati a termine. E in alcuni casi, come nel caso delle partite IVA, c'è stata una combinazione di misure penalizzanti e di riforme non fatte che hanno costretto il premier Matteo Renzi a promettere un provvedimento ad hoc. Se ne parlerà nelle prossime settimane, ma il governo sarà costretto a muoversi in spazi ristretti di manovra.

Lo sa bene anche Giuliano Poletti, ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, che non riesce a far decollare il suo progetto di prestito previdenziale per i lavoratori over 50 disoccupati. E nel frattempo respinge i tentativi di concertazione con i sindacati per avere libertà di (non manovra). A sollecitare un cambiamento profondo delle regole in corso nel segno della flessibilità sono sia Cesare Damiano, presidente della commissione Lavoro della Camera dei deputati, sia Ignazio Messina, segretario dell'Italia dei Valori. Per entrambi il pacchetto di misure inserito nella manovra finanziaria è insufficiente a dare una svolta al Paese.

A spazzare come uno tsunami l'impianto previdenziale potrebbe essere l'eventuale referendum per la cancellazione della legge Fornero. A proporlo è stata la Lega, il cui segretario Matteo Salvini invoca un confronto in diretta Sky con Matteo Renzi. C'è poi la variabile Tito Boeri. L'economista è stato nominato dal governo presidente dell'Inps. Non è ancora entrato in possesso delle funzioni, ma resta da capire in che modo le sue posizioni critiche verso la riforma Fornero possano conciliarsi con la volontaà dell'esecutivo di muoversi con prudenza ed equilibrio sul terreno delle pensioni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il