BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni donne, vecchiaia, uomini riforma Governo Renzi: novità interventi e modifiche con cambio ruoli Bini Smaghi e Padoan

Importanti novità sulla riforma pensioni Renzi potrebbero arrivare in seguito alla scelta del nuovo presidente della Repubblica. Ecco le ultime notizie.




Cosa succederebbe alla riforma pensioni se il posto di Giorgio Napolitano al Quirinale venisse preso da Pier Carlo Padoan e alla guida del Ministero dell'economia subentrasse Lorenzo Bini Smaghi? In maniera quasi paradossale, alla luce delle resistenze dell'attuale inquilino di via XX Settembre a modificare la legge Fornero, ci sarebbe un irrigidimento delle politiche di riforma.

L'economista Bini Smaghi, con un passato da membro del comitato esecutivo della Banca centrale europea, è molto attento agli equilibri e alle politiche si rigore anche se, ammette, "l'Europa che abbiamo di fronte oggi è ben lontana dalle aspirazioni dei cittadini". A suo dire "è però un'illusione pensare che le sfide della globalizzazione possano essere affrontate meglio dai singoli paesi europei, ciascuno per conto proprio".

La riforma pensioni è strettamente legata alle politiche sul lavoro. Il punto di partenza è rappresentato dalle novità sul Jobs Act. Dal prossimo anno non sarà mai più possibile ottenere il reintegro sul posto di lavoro nel caso di licenziamenti economici. Se illegittimi il lavoratore potrà fare ricorso al giudice e chiedere solo un indennizzo che aumenterà in base all'anzianità di servizio e alla classe dimensionale dell'azienda. Si parte da un minimo di 3 mensilità fino a un massimo di due anni.

Il secondo decreto elaborato sotto Natale dal Consiglio dei ministri riguarda la riforma dell'Aspi: il sussidio di disoccupazione spetterà a tutti i lavoratori assunti con contratti a tutele crescenti e sarà esteso anche ai cocopro fino al loro esaurimento. Per usufruirne sarà sufficiente aver lavorato per 13 settimane. La durata sarà rapportata ai contributi fino a un massimo di 24 mesi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il