BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie riforma Governo Renzi: il discorso di fine anno e le indicazioni da interpretare

Il presidente del Consiglio esclude un collegamento fra la scelta di Tito Boeri alla guida dell'Inps e nuovi interventi sulle pensioni.




Quali sono le ultime notizie sulla riforma pensioni che sono arrivate dalla conferenza di fine anno del premier Matteo Renzi? Fra le novità degli ultimi giorni c'è la nomina di Tito Boeri alla presidenza dell'Inps. Una scelta che ha colto di sorpresa gli osservatori. Le posizioni dell'economista, favorevole all'introduzione di un contributo di equità e critico verso gli aspetti più rigidi della legge Fornero, non sono state concilianti con le politiche governative. Per Renzi questo è "il fatto che questo governo non chiama gli amici, ma le persone più stimate e apprezzate, anche se hanno opinioni e giudizi spesso critici nei nostri confronti".

C'è allora da mettere in conto un intervento sulle pensioni? Non è detto, ha spiegato Renzi, la scelta di Boeri non è necessariamente da collegare alla volontà di fare riforme. Tuttavia il suo è stato un discorso pieno di condizionali perché sa bene come il prossimo presidente dell'Inps ami muoversi in autonomia e che un cambiamento delle regole in gioco è importante per molti motivi. Non solo per garantire condizioni socialmente più sostenibili, ma anche nell'ottica più complessiva del welfare italiano. Da tempo si parla infatti di ricambio generazionale, possibile solo con l'implementazione di politiche che favoriscano l'uscita anticipata.

La flessibilità avrebbe però un costo e andrebbero messi in conto anche modifiche di segno negativo come l'inasprimento del contributo di solidarietà a carico degli assegni più ricchi (o un parallelo allargamento della platea dei coinvolti), l'allargamento a tutti i lavoratori del sistema di calcolo contributivo, meno vantaggioso dal punto di vista economico, sforbiciate alle cosiddette baby pensioni e agli assegni di invalidità, tetti più bassi alla pensioni d'oro. Il tutto in una logica di redistribuzione.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il