BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni Governo Renzi riforma ultime notizie: problema svalutazione, calcolo assegno INPS 2015. Restituzione una parte. Chi, come

Nel 2015 l'importo degli assegni previdenziali sarà oggetto di rivalutazioni minime e l'assegno di gennaio potrebbero subire riduzioni.




Come se non bastasse l'impossibilità di portare a casa una vera riforma pensioni per via dell'assenza di coperture economiche, ecco che c'è anche la grana della rivalutazione pressoché nulla degli assegni previdenziali. I tassi fissati dal Ministero dell'Economia sono irrisori. La rivalutazione sarà dello 0,3% per le pensioni fino a 3 volte il trattamento minimo ovvero circa 1.500 euro, dello 0,285% per quelle fino a 2.000 euro, dello 0,225% per quelle fino a 2.500 euro, dello 0,150% per quelle fino a 3.000 euro e dello 0,135% oltre questo limite. In realtà le percentuali sono un po' più basse perché va considerato l'adeguamento definitivo e non provvisorio.

Il Ministero dell'Economia, infatti, pubblica ogni anno un decreto con il valore provvisorio per la rivalutazione degli assegni della pensione nell'anno successivo e quello definitivo per l'anno in corso. La conseguenza in questi tempi di crisi economica è presto detta: il conguaglio negativo. In buona sostanza per via dell'aggiustamento retroattivo degli importi e siccome nel 2014 il valore provvisorio degli assegni è stato più generoso di quello definitivo, a inizio anno l'Inps chiederà la differenza secondo tempi e modi che saranno comunicati nei prossimi giorni con una circolare.

La Spi Cgil, il sindacato dei pensionati italiani, lancia l'allarme sugli assegni previdenziali di gennaio che saranno più leggeri: "Nel primo mese del nuovo anno infatti i pensionati italiani dovranno restituire allo Stato una parte della rivalutazione ricevuta nel 2014, calcolata inizialmente con un tasso provvisorio dell'1,2% e poi assestatosi in via definitiva all'1,1%. In questo modo una pensione minima perderà 5,40 euro rispetto a dicembre 2014 mentre una pensione da 1.500 euro perderà 16,30 euro".

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il