BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni precoci, anzianità, donne Governo Renzi: novità continuano su pacchetto leggi e modifiche con ipotesi decreto previdenza

Sono tante le misure che potrebbe trovare spazio in un nuovo pacchetto di riforma delle pensioni. Pochi i cambiamenti con la legge di stabilità.




Le novità sulla riforma pensioni introdotte con la legge di stabilità non cambiano la sostanza. Seppur ben accolte, non sono in grado di incidere profondamente su impianto considerato troppo rigido. Nel dettaglio è stata prevista la cancellazione delle penalizzazioni per chi va in pensione prima dei 62 anni, ma solo se ha già maturato 42 anni e 1 mese di contributi (nel caso degli uomini) o 41 anni e 1 mese (nel caso delle donne). Ed è stato stabilito un tetto da non superare sull'ammontare dell'importo dell'assegno previdenziale. Per il resto, tutte le proposte di cambiamento sono rimaste lettera morta.

Eppure è proprio da quelle che il governo potrebbe partire per elaborare un decreto previdenza. C'è la soluzione immaginata dal ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti, di introdurre un ponte previdenziale per consentire agli over 50 disoccupati di congedarsi dal lavoro. E c'è il disegno di legge del presidente della commissione Lavoro alla Camera dei deputati, Cesare Damiano, che permette il ritiro a 62 anni di età con 35 anni di contributi versati secondo una tabella di incentivi e penalizzazioni. In ballo anche l'introduzione di quota 100 come somma di età anagrafica e anni di contribuzione.

Rimane poi aperta la questione del sistema di pagamento degli assegni previdenziali. Quelli Inps saranno liquidati il primo giorno del mese, quelli Inpdap il 16. I titolari di due o più pensioni e nello specifico quelle di reversibilità, invalidità civile e di rendite vitalizie per l'assicurazione contro gli infortuni sul lavoro dovranno aspettare il 10 del mese. La norma è contenuta nella legge di stabilità e secondo la Spi Cgil "rischia di riguardare fino a 5 milioni di pensionati e non alcune centinaia di migliaia come dichiarato dal governo".

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il