Musei oggi gratis Roma, Milano, Firenze, Napoli, Torino, Venezia, Bologna aperti di sera domenica 4 Gennaio 2015

Domenica 4 gennaio ci sarà la possibilità di vistare gratuitamente la maggior parte di musei, scavi archeologici, gallerie d'arte, parchi e giardini italiani.

Musei oggi gratis Roma, Milano, Firenze,


Si rinnova anche domenica 4 gennaio 2015 l'iniziativa del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali di consentire la visita gratuita di musei, gallerie, scavi archeologici, parchi e giardini monumentali dello Stato. Stando alle intenzioni, infatti, l'appuntamento è a ogni prima domenica del mese. Sul sito beniculturali.it è presente l'elenco completo dello strutture che partecipano, dislocate in 19 regioni italiane: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Trentino Alto Adige, Umbria, Veneto.

A Torino hanno aderito Armeria Reale, Galleria Sabauda, Museo di Antichità, Palazzo Carignano, Palazzo Reale, Villa della Regina. A Firenze hanno aderito anche i musei civici: Museo di Palazzo Vecchio, Museo Novecento, Museo Stefano Bardini, Cappella Brancacci, Fondazione Salvatore Romano e Museo di Santa Maria Novella. E non mancherà la possibilità di entrare negli Uffizi, nela Galleria dell'Accademia, nel Bargello, a Palazzo Pitti, nelle Cappelle Medicee e nel Giardino di Boboli.

In qualche modo si tratterà di riscattarsi rispetto ad alcune situazioni imbarazzanti dei giorni scorsi. Decine di pullman pieni di turisti, soprattutto asiatici, delusi per avere trovato gli scavi archeologici di Pompei chiusi, qualche selfie davanti ai cancelli sbarrati, niente servizi igienici a disposizione dei visitatori mancati, e solo una bancarella di souvenir aperta: è lo scenario raccontato ieri da Antonio Irlando, dell'Osservatorio Patrimonio Culturale, che ha passato alcune ore davanti agli ingressi degli scavi archeologici di Pompei. Gli scavi erano rimasti inaccessibili anche a Natale. Critico Irlando: "Decisioni inopportune".

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il